Maltrattamenti nella casa di riposo: torna in libertà una delle operatrici arrestate

Redazione

Palermo - La decisione

Maltrattamenti nella casa di riposo: torna in libertà una delle operatrici arrestate
I giudici del tribunale del Riesame hanno accolto la richiesta presentata dal legale della 55enne G.B.

Maltrattamenti nella casa di riposo: torna in libertà una delle operatrici arrestate

28 Novembre 2019 - 09:51

É tornata in libertà una delle due operatrici arrestate a San Giuseppe Jato, perchè accusate di maltrattamenti nei confronti di un’anziana, residente in una casa di riposo. I giudici del tribunale del Riesame hanno accolto la richiesta presentata dal legale della 55enne G.B..

“La mia assistita – spiega l’avvocato Dimitri Di Giorgio – si è assunta la responsabilità dell’unico episodio che le viene contestato e si è anche scusata. Però va detto che lavorava lì da 20 anni e non era mai accaduto nulla del genere. Ha sempre avuto un ottimo rapporto con gli ospiti della struttura, tanto che alcuni sono stati a casa sua in occasione delle festività”.

“Al momento – aggiunge Di Giorgio – non vogliamo entrare nel merito della vicenda ma riteniamo che non ci siano gli elementi per contestare il reato di maltrattamenti, anche alla luce del passato professionale della mia assistita”. I giudici hanno accolto la richiesta presentata dal legale e hanno annullato l’ordinanza emessa dal gip di Palermo “limitatamente alla posizione della predetta indagata”. Resta invece ancora in ballo l’istanza protocollata e sottoposta dall’avvocato Maurilio Panci (che assiste l’altra operatrice arrestata) ai magistrati della sezione per il riesame dei provvedimenti restrittivi della libertà personale e dei sequestri che si esprimeranno al riguardo a metà dicembre. Fonte Palermo Today

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it