A Natale “zona rossa”, ma intanto in Sicilia si attendono 120mila persone

Redazione

Palermo - Boom di passeggeri negli aeroporti milanesi e Frecciarossa esauriti

A Natale “zona rossa”, ma intanto in Sicilia si attendono 120mila persone
Intanto le persone registrate sul sito Siciliacoronavirus sono almeno 39 mila

A Natale “zona rossa”, ma intanto in Sicilia si attendono 120mila persone

19 Dicembre 2020 - 16:12

Crescita “esponenziale” degli arrivi negli ultimi giorni a Palermo. Anche a causa dell’imminente chiusura prevista dalla “zona rossa” in tutta il Paese, confermata ieri dal presidente del Consiglio Giuseppe Conte ma annunciata già nei giorni scorsi, si è intensificato il numero dei rientri nel capoluogo siciliano in questo fine settimana. E a fronte dei circa 4 mila passeggeri sbarcati tra giovedì e venerdì all’aeroporto Falcone e Borsellino e un altro migliaio delle navi, il numero potrebbe raddoppiare: “In questi ultimi giorni abbiamo gestito un numero impressionante di persone – conferma Renato Costa, neo commissario Covid provinciale -. E oggi credo che solo al porto supereremo le duemila unità e all’aeroporto toccheremo le 3-4 mila, un trend che immagino si ripeterà anche domani”.

Al momento, comunque, “non si registrano disagi” sottolinea Costa mentre prosegue l’attività di screening, in modalità drive in, nei vari punti della città con punte di circa 1200-1300 tamponi al giorno, anche se il dato ingloba non solo chi rientra per ricongiungersi con le proprie famiglie ma anche i residenti. Più complicato immaginare lo scenario nelle prossime settimane. Dal 18 dicembre, infatti, i voli in arrivo e in partenza sono aumentati sensibilmente, da 25 a circa 100, mentre i passeggeri da 2 mila a 10 mila al giorno. Inoltre, dal 15 al 31 dicembre i voli in arrivo previsti sono circa 700 e, con circa 100 passeggeri mediamente a tratta, potrebbero sbarcare 70 mila persone entro la fine dell’anno. Ma alla luce delle nuove limitazioni, si potrebbe assistere a una brusca frenata: “Nonostante le restrizioni saranno sempre possibili delle eccezioni”, aggiunge il commissario, anche se una contrazione dei flussi “era stata già ipotizzata, dal 22 dicembre in poi, dalle compagnie aeree e marittime. Una stima? Difficile dirlo – conclude – in molti prenderanno una decisione solo nei prossimi giorni”.

Intanto le persone già rientrate e che si sono registrate sul sito Siciliacoronavirus sono 39 mila. Il dato però è di qualche giorno da, e a darlo è stato l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza durante una conferenza stampa, a Palazzo d’Orleans, per fare il punto sull’emergenza Coronavirus e sul piano vaccini. E sono circa 80 mila i passeggeri che in questo fine settimana transiteranno dagli aeroporti milanesi di Linate e Malpensa e che si dirigeranno in maggior numero proprio al sud.

 

 

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “A Natale “zona rossa”, ma intanto in Sicilia si attendono 120mila persone”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it