L’incendio alla Morda, verifiche del soccorso alpino nelle zone a rischio

Redazione

Regione - Il sopralluogo

L’incendio alla Morda, verifiche del soccorso alpino nelle zone a rischio
I tecnici hanno ispezionato le zone dove maggiore è il pericolo di smottamenti e caduta massi

25 Settembre 2020 - 14:38

Tra martedì e stamattina due squadre del Soccorso Alpino e Speleologico Siciliano, stazione Palermo-Madonie, a supporto dei tecnici Dipatimento Regionale della Protezione Civile, hanno eseguito una serie di sopralluoghi nelle zone di Punte della Moarda, in territorio di Altofonte (Palermo), devastate dagli incendi divampati tra il 29 ed il 31 agosto scorsi che hanno distrutto circa 900 ettari di bosco.

Il Sass era stato attivato dal Dipartimento Regionale della Protezione Civile su richiesta del sindaco di Altofonte, Angela De Luca, alla luce delle competenze sugli interventi in ambiente impervio che la normativa vigente affida al Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. I tecnici hanno ispezionato le zone dove maggiore è il pericolo di smottamenti e caduta massi, soprattutto quelle che sovrastano abitazioni ed attività commerciali, a monte delle vie Moardella e Valle Malva. Per farlo hanno eseguito anche diverse calate su corda nelle zone più impervie.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it