Mafia, tribunale di Palermo sequestra beni per 500 mila euro

Redazione

Palermo - I beni erano intestati a dei prestanome

Mafia, tribunale di Palermo sequestra beni per 500 mila euro
I sigilli sono scattati per due aziende operanti nel commercio di bevande e alimenti

Mafia, tribunale di Palermo sequestra beni per 500 mila euro

07 Agosto 2020 - 10:27

I carabinieri di Palermo hanno eseguito un sequestro preventivo di beni per un valore complessivo di circa 500 mila euro, ritenuti riconducibili a Giuseppe Corona, 52 anni. L’uomo è attualmente detenuto per associazione mafiosa, estorsione aggravata, autoriciclaggio, trasferimento fraudolento di valori e associazione a delinquere finalizzata al traffico di droga. Corona era stato arrestato nell’ambito dell’operazione “Atena” e successivamente è emerso che i beni oggetto del sequestro di oggi erano stati attribuiti fittiziamente ad altre persone per eludere le disposizioni di legge in materia di misure di prevenzione patrimoniale, con l’aggravante di aver commesso tali fatti al fine di agevolare Cosa Nostra. Si tratta di un complesso dei beni costituiti in azienda dell’impresa individuale “Ignazio Ferrante” con sede a Palermo, avente attività di commercio all’ingrosso di bevande non alcooliche. L’intero capitale sociale e complessi dei beni costituiti in azienda della società “VMC di Monica Schillaci & C. sas” con sede a Palermo, avente attività di somministrazione di alimenti e bevande.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Mafia, tribunale di Palermo sequestra beni per 500 mila euro”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it