Mafia, gestiva le estorsioni per la famiglia di Borgo Vecchio: sequestrati beni

Redazione

Palermo - Il provvedimento

Mafia, gestiva le estorsioni per la famiglia di Borgo Vecchio: sequestrati beni
Sigilli a 2 appartamenti e 18 rapporti bancari, su cui è stata individuata una somma complessiva di 50.000 euro

Mafia, gestiva le estorsioni per la famiglia di Borgo Vecchio: sequestrati beni

23 Luglio 2020 - 13:34

Su provvedimento emesso dalla sezione di misure di prevenzione del tribunale di Palermo, che ha accolto la richiesta della procura della Repubblica, i carabinieri del Nucleo Investigativo di Palermo hanno dato esecuzione ad un sequestro beni per un valore complessivo di circa 400.000 euro a carico di: Girolamo Ciresi, 72 anni. L’uomo che si trova agli arresti domiciliari, è stato arrestato nell’ambito dell’operazione denominata “Panta Rei” per aver fatto parte della famiglia mafiosa di Palermo Borgo Vecchio, in particolare per essersi occupato costantemente di attività estorsive a imprese ed esercizi commerciali della zona.

Il quadro probatorio raccolto nell’ambito delle indagini patrimoniali, intraprese subito dopo il suo arresto, è stato in grado di dimostrare come i beni nella disponibilità dell’uomo fossero in realtà il frutto delle sue attività illecite, così consentendo al tribunale di Palermo di emettere il provvedimento di sequestro riguardante 2 appartamenti a Palermo e 18 rapporti bancari, su cui è stata individuata una somma complessiva di 50.000 euro.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Mafia, gestiva le estorsioni per la famiglia di Borgo Vecchio: sequestrati beni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it