Festa del Santissimo Crocifisso rimandata a data da destinarsi

Redazione

Cronaca - Emergenza Coronavirus

Festa del Santissimo Crocifisso rimandata a data da destinarsi
Sembra ormai certo il rinvio della processione del Santissimo Crocifisso di Monreale

Festa del Santissimo Crocifisso rimandata a data da destinarsi

26 Marzo 2020 - 17:05

La firma sul decreto dell’arcivescovo Michele Pennisi ancora non c’è. Ma è ormai certo il rinvio della processione del Santissimo Crocifisso di Monreale, consueto appuntamento per tutti i monrealesi (e non solo) ogni 3 maggio. Si attende solo l’ufficialità anche per tentare di stabilire una nuova data per la processione. Dalle prime indicazioni la data su cui si sta riflettendo parrebbe il 14 o 15 settembre, giorni dell’Esaltazione della Croce. Ancora però non c’è nulla di deciso.

Le indicazioni della Santa Sede e della Cei sono quelle di rinviare a data da destinarsi tutte le processioni religiose che ricadono in questo periodo di emergenza sanitaria per il coronavirus e di post-emergenza. Un ritorno alla normalità non sarà immediato. Ci vorrà del tempo. Ed organizzare una processione a cui prenderanno parte migliaia di fedeli, non garantisce le condizioni di sicurezza e c’è il rischio di far scoppiare nuovi focolai per la diffusione della malattia. Visto che il coronavirus, da alcune analisi, può ritornare anche nelle persone che lo hanno già avuto.

Nel frattempo, proprio la Santa Sede, ha dato indicazioni specifiche ai sacerdoti su come si dovranno comportare per le celebrazioni della Settimana Santa. Il Triduo pasquale si terrà regolarmente, senza però la presenza dei fedeli. Il giovedì Santo non ci sarà la lavanda dei piedi e al termine della Messa niente processione del Santissimo Sacramento che rimarrà custodito nel tabernacolo. Venerdì Santo è prevista una preghiera universale per i malati, i morti e chi si trova in una situazione di smarrimento. Per quanto riguarda la Domenica di Pasqua e quindi la veglia pasquale, si omette l’accensione del fuoco, si accende il cero e, omessa la processione, si esegue l’annunzio pasquale. Molte chiese si stanno organizzando per trasmettere la messa sui loro canali social.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it