Mondello senza sigarette: in un mese raccolti oltre 120 mila mozziconi

Redazione

Palermo - L'iniziativa

Mondello senza sigarette: in un mese raccolti oltre 120 mila mozziconi
Palermo è la prima città protagonista della campagna #Cambiagesto

Mondello senza sigarette: in un mese raccolti oltre 120 mila mozziconi

20 Settembre 2019 - 15:16

Cambiagesto è il claim della campagna di sensibilizzazione che, dal 30 luglio al 30 agosto 2019, ha coinvolto il litorale palermitano di Mondello con l’obiettivo di proteggere l’ambiente dalla dispersione dei mozziconi di sigaretta. Ideato dall’agenzia H+, il concept della campagna ha fatto leva sul senso di responsabilità individuale incoraggiando l’adozione di comportamenti virtuosi, etici e sostenibili per l’ambiente, coinvolgendo il pubblico attraverso una serie di installazioni “site specific” lungo tutto il lungomare di Mondello, oltre alla distribuzione di posaceneri tascabili e grandi raccoglitori per gettare i mozziconi raccolti.

Sviluppato con il patrocinio del Comune di Palermo, il progetto è stato promosso da Philip Morris Italia in partnership con Erica, società cooperativa nella comunicazione e progettazione ambientale in Italia, e con Push, laboratorio nato a Palermo per l’innovazione sociale e la sostenibilità in ambito urbano. I 6 stabilimenti balneari che hanno aderito alla campagna sul lungomare di Mondello hanno distribuito oltre 8 mila posacenere tascabili in materiale riciclato. Con la partecipazione attiva della cittadinanza, la campagna Cambiagesto ha generato la raccolta di oltre 120 mila mozziconi in un solo mese. Secondo Gianluca Bellavista, direttore relazioni esterne di Philip Morris Italia, “il test di Palermo dimostra che la sensibilizzazione del consumatore è la via giusta per arginare la dispersione dei mozziconi di sigaretta, puntando a un cambiamento radicale che è il prodotto di tanti piccoli gesti”.

“La nostra missione nel lungo periodo, ben riassunta dalla campagna Unsmoke è quella di eliminare le sigarette dal pianeta, e nel lungo percorso per raggiungere questo obiettivo è nostra intenzione impegnarci nell’incoraggiare comportamenti che rispettino l’ambiente” conclude Bellavista.

Dopo l’esperimento di Palermo, la campagna ha già iniziato ad estendersi ad alcuni dei principali capoluoghi della penisola: lo scorso 31 agosto è stata la città di Firenze ad aderire con una mobilitazione della cittadinanza promossa dall’associazione locale Angeli del Bellò. In occasione del World Clean Up day, la giornata mondiale dedicata alla pulizia del mondo, sarà il turno di Roma, dove toccherà agli stessi dipendenti di Philip Morris Italia partecipare ad azioni di pulizia portando il progetto a Villa Borghese, insieme ai volontari di Let’s do it Italia e Retake Roma.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it