Il Comune adesso userà Telegram e Whatsapp per beccare gli sporcaccioni

Redazione

Palermo - Palermo

Il Comune adesso userà Telegram e Whatsapp per beccare gli sporcaccioni
La nuova tecnologia viene incontro all'amministrazione comunale per beccare chi sporca o abbandona rifiuti

Il Comune adesso userà Telegram e Whatsapp per beccare gli sporcaccioni

11 Luglio 2019 - 11:06

Da ieri a Palermo sono attivi i due strumenti messi a disposizione dei cittadini per segnalare, in modo documentato, comportamenti illeciti o irregolari relativi allo smaltimento di rifiuti in città. Si tratta del numero telefonico 348.8727800 per l’invio di segnalazioni tramite WhatsApp e Telegram e della casella di posta elettronica segnalazioni@comune.palermo.it .

L’utenza telefonica è attiva unicamente per la ricezione di messaggi, con foto e video, tramite le due app di messaggistica. Già nella giornata odierna sono giunte 8 segnalazioni, di cui 4 corredate da foto e video, utili ad identificare gli autori degli illeciti. Tutte le segnalazioni saranno trasmesse alla competente Autorità Giudiziaria.

Ieri, nel contesto della lotta all’abbandono indiscriminato dei rifiuti messa in atto dall’Amministrazione comunale, la Polizia municipale ha contestato 21 verbali. Le zone in cui si sono verificati gli illeciti sono: viale Regione Siciliana, via Galletti, via Palmerino, via Altofonte e Sferracavallo. Nel dettaglio gli agenti, in abili civili e con auto civetta, hanno elevato 16 verbali da 166 euro per conferimento fuori orario, 2 da 333 euro per abbandono di ingombranti, 2 verbali nell’ambito della raccolta differenziata e controllato 10 esercizi commerciali. È stato anche verbalizzato per un importo di 173 euro un cittadino per l’occupazione abusiva di suolo pubblico in via Calderai di uno scarrabile pieno di rifiuti. Il totale dei verbali dal potenziamento  del numero delle pattuglie è 311.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it