Amministrative, tutto come avevamo previsto: Gambino in corsa per la carica di Sindaco

Redazione

Cronaca

Amministrative, tutto come avevamo previsto: Gambino in corsa per la carica di Sindaco

Amministrative, tutto come avevamo previsto: Gambino in corsa per la carica di Sindaco
16 Febbraio 2019 - 12:25

Anche Roberto Gambino ufficializza la sua candidatura a sindaco di Monreale. Noi lo avevamo detto con qualche giorno di anticipo.  E’ stata sciolta la riserva ieri durante un incontro pubblico che si è tenuto presso la Sala Biagio Giordano del Complesso Guglielmo II. Al fianco di Gambino, ci saranno il movimento “Il Mosaico” e “Monreale Bene Comune”.

“Noi siamo il nuovo che avanza, che si poggia, però, sui contenuti e sulla storia – le parole di Gambino –. La nostra coalizione, come abbiamo più volte ripetuto, non ha un colore politico, ma è frutto dell’unione di punti di vista, energie e intelligenze differenti che, grazie a un processo di democrazia partecipata, arrivano a una sintesi propositiva e concreta per risollevare la nostra città dalla difficile situazione in cui si trova adesso”.

“Con il movimento “Monreale bene comune” abbiamo subito trovato sintonia sui contenuti e sul metodo di lavoro e siamo aperti ad accogliere tutti i contributi positivi e concreti che vorranno arrivare nella consapevolezza che il nostro valore aggiunto non sarà l’interesse particolare o i pacchetti di voti, ma le persone”.

“Siamo consapevoli che sarà un’impresa ardua e complessa ma abbiamo una certezza: dobbiamo ripartire dalla nostra comunità per dare alla nostra città le risposte che in questi anni non sono state date e la folta presenza di giovani stasera quì – ha aggiunto Gambino – evidenzia che la nostra società civile ha ancora gli anticorpi per ricostruire e migliorare la nostra Monreale. Il cambiamento va realizzato con la partecipazione e con la condivisione e noi partiremo dalle persone attraverso la formazione del personale, la riorganizzazione dei servizi, lo sviluppo e la cura del territorio, la valorizzazione delle frazioni, la salvaguardia dell’ambiente, il confronto con le associazioni e con l’imprenditoria locale, che va sostenuta e aiutata, con la cultura e il turismo che saranno certamente la chiave di Volta per risollevare le sorti di un comune dalle mille potenzialità ma frenato da una politica inadeguata. Il nostro dovrà essere un Comune amico che sarà sempre a fianco di tutti i cittadini e dei loro bisogni. Metodo, partecipazione, competenza, buona fede e pulizia della politica saranno e dovranno sempre essere i capisaldi del nostro percorso”.

Insomma, grande progetto, che però è tipico dei candidati degli ultimi anni. Attenzione alle frazioni e alle periferie, all’imprenditoria e all’ambiente. Promesse che ogni 5 anni i cittadini sentono e ascoltano decine di volte da tutti i candidati e che poi nella stragrande maggioranza dei casi rimangono appunto, solo promesse. Speriamo di essere smentiti questa volta.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it