Anche in Sicilia monta la protesta degli allevatori: “Latte a prezzi troppo bassi”

Roberto Chifari

Regione

Anche in Sicilia monta la protesta degli allevatori: “Latte a prezzi troppo bassi”

Anche in Sicilia monta la protesta degli allevatori: “Latte a prezzi troppo bassi”
15 Febbraio 2019 - 17:43

Monta anche in Sicilia la protesta dei pastori contro il prezzo del latte. A Poggioreale, nel trapanese, un centinaio di allevatori provenienti anche dalle province di Palermo e Agrigento, lungo la strada statale 624 Palermo-Sciacca, hanno rovesciato almeno 3.000 litri di latte.

Una ventina di pastori invece hanno bloccato la galleria di ingresso a Regalbuto aderendo alla protesta dei loro colleghi sardi. Gli allevatori chiedono che anche in Sicilia siano rivisti i costi del latte. Sarebbe prevista per domenica prossima una manifestazione nei pressi dell’outlet Sicilia Village, con sversamento del latte in segno di protesta.

“In Sicilia come in Sardegna c’è massima attenzione da parte del Movimento 5 Stelle e del governo sulla protesta dei pastori per il prezzo del latte. Oggi sono andato a Poggioreale, in provincia di Trapani, proprio sui luoghi della protesta per ascoltare i pastori siciliani e raccontare loro il lavoro che stiamo facendo in commissione Agricoltura, di sponda con il ministero”, spiega Antonio Lombardo, portavoce siciliano del MoVimento 5 Stelle in Commissione Agricoltura alla Camera.

“La crisi del prezzo coinvolge migliaia di aziende in Sicilia e anche in questo caso stiamo lavorando contemporaneamente su due fronti: affrontare in tempi brevissimi la crisi attuale e sciogliere i nodi strutturali e le storture della filiera che hanno prodotto le gravi difficoltà in cui operano migliaia di allevatori e le loro famiglie. In commissione Agricoltura, in particolare, stiamo portando avanti una risoluzione sulla tracciabilità che verrà approvata, ci auguriamo, la settimana prossima. È fondamentale avere una stima certa della produzione e delle giacenze dei prodotti, così da poter disporre di un quadro completo, scongiurando il rischio di frodi” conclude il deputato del Movimento 5 Stelle.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it