Sicilia verso la “zona rossa”: oggi la decisione del Governo

Redazione

Regione - La decisione è attesa in giornata

Sicilia verso la “zona rossa”: oggi la decisione del Governo
Ormai è chiaro che è in atto la terza ondata di Covid-19 e che le scelte fatte per le festività natalizie sono state tutte sbagliate

Sicilia verso la “zona rossa”: oggi la decisione del Governo

08 Gennaio 2021 - 08:59

Sarà “zona rossa” in Sicilia? Visti i dati del coronavirus, pare quasi certo. L’indice Rt dell’Isola è ben oltre i parametri stabiliti dal governo. E quindi la nostra regione, insieme a Lombardia e Veneto, potrebbe essere inserita nella lista di quelle con più restrizioni e quindi con un lockdown totale per almeno tre settimane. Ormai è chiaro che è in atto la terza ondata di Covid-19 e che le scelte fatte per le festività natalizie sono state tutte sbagliate. In ogni caso “l’Italia a colori” tornerà già a partire dall’11 gennaio. Oggi il governo deciderà le sorti delle varie regioni. A rischio, oltre alle tre citate, anche Emilia-Romagna, Lazio, Puglia, Calabria e Basilicata. Dopo la lettura del classico report settimanale dell’Istituto superiore di sanità, il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà l’ordinanza sulla cui base entreranno in vigore le misure di contenimento.

Intanto il premier Giuseppe Conte sta lavorando al nuovo (ed ennesimo) Dpcm che dovrebbe entrare in vigore il 16 gennaio. Al vaglio del governo, il mantenimento del divieto di spostamento tra le diverse regioni e zone arancioni per tutti nei fine settimana. La deroga per i piccoli comuni al di sotto dei 5.000 abitanti sarà mantenuta per chi risiede in una regione in fascia arancione, con le stesse limitazioni del periodo natalizio: non allontanarsi più di 30 chilometri (anche sconfinando fuori regione) e non raggiungere il capoluogo di provincia. Sarà confermato il divieto di uscire di casa dalle 22 alle 5, se non per ragioni di lavoro, necessità e salute. In zona rossa resterà la deroga che consente a due persone, con figli minori di 14 anni al seguito, di uscire per andare a trovare amici e parenti, una sola volta al giorno.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it