Covid, la Sicilia arancione, Musumeci: “Avevamo chiesto rossa”

Redazione

Regione - La conferma dal Ministero

Covid, la Sicilia arancione, Musumeci: “Avevamo chiesto rossa”
Questo nonostante le richieste del Cts e del presidente Nello Musumeci, che avevano chiesto la zona rossa

Covid, la Sicilia arancione, Musumeci: “Avevamo chiesto rossa”

08 Gennaio 2021 - 15:14

Il ministro della Salute Roberto Speranza firmerà in serata la nuova ordinanza che entrerà in vigore domenica 10 gennaio e che vede la Sicilia “salvarsi” e inserita tra le zone arancioni. Questo nonostante le richieste del Cts e del presidente Nello Musumeci, che avevano chiesto la zona rossa. Passano in area arancione le Regioni Calabria, Emilia-Romagna, Lombardia, Sicilia e Veneto. L’annuncio arriva dall’ufficio stampa del ministero della Salute.

“I dati allarmanti hanno suggerito al Cts siciliano – ha spiegato Musumeci – di adottare misure assai restrittive. Stamattina abbiamo avuto un lungo colloquio con il ministro Speranza chiedendo di dichiarare la Sicilia regione rossa, almeno per una decina di giorni. Tuttavia il ministro ha ritenuto, sulla base del dato epidemiologico, di doverci concedere l’arancione. Non è tutto quello che chiedevamo ma noi adotteremo delle misure restrittive perchè ci si renda conto che la battaglia non è assolutamente vinta. La indisciplina collettiva di una parte dei siciliani finisce col rimettere in discussione tutti i buoni risultati che abbiamo raggiunto”, il commento del presidente della Regione siciliana, Nello Musumeci, rispondendo ai giornalisti al suo arrivo all’Albergo delle Povere, a Palermo, insieme al leader della Lega, Matteo Salvini, in riferimento all’aumento dei contagi.

L’ordinanza sarà valida fino al 15 gennaio, data in cui scadrà il Dpcm. Con il nuovo Dpcm verranno valutate eventuali proroghe. Secondo i dati del monitoraggio del ministero della Salute e Iss al 5 gennaio 2021 e relativi alla settimana 28/12/2020-3/1/2021 il valore soglia è stato raggiunto da Lombardia e Molise (entrambe a 1.27), Calabria (1.14), Valle d’Aosta (1.07) Emilia Romagna (1.05), Sicilia (1.04). Sardegna e Liguria (1.02 entrambe), Umbria (1.01) Puglia A 1. La provincia autonoma di Bolzano (0.81) e Basilicata e Campania (0.83) sono le tre con il valore piu’ basso. Questo il quadro regione per regione. Abruzzo 0.9 Basilicata 0.83 Calabria 1.14 Campania 0.83 Emilia Romagna 1.05 Friuli Venezia Giulia 0.91 Lazio 0.98 Liguria 1.02 Lombardia 1.27 Marche 0.93 Molise 1.27 Provincia autonoma Bolzano 0.81 Piemonte 0.95 Provincia autonoma di Trento 0.85 Puglia 1 Sardegna 1.02 Sicilia 1.04 Toscana 0.9 Umbria 1.01 Valle d’Aosta 1.07 Veneto 0.97. Secondo la bozza nel periodo 15-28 dicembre 2020, l’indice di trasmissibilità Rt medio calcolato sui casi sintomatici è stato pari a 1,03 (range 0,98 – 1,13), in aumento da quattro settimane e per la prima volta, dopo sei settimane, sopra uno.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Covid, la Sicilia arancione, Musumeci: “Avevamo chiesto rossa””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it