L’incidente all’Acqua Park: morte cerebrale per il giovane di 26 anni

Redazione

Palermo - Era ricoverato nel reparto di neuro-rianimazione di Villa Sofia

L’incidente all’Acqua Park: morte cerebrale per il giovane di 26 anni
I medici avevano detto che la situazione era molto grave. Oggi si è consumata la tragedia

L’incidente all’Acqua Park: morte cerebrale per il giovane di 26 anni

17 Luglio 2020 - 15:04

I medici avevano detto che la situazione era molto grave. Oggi si è consumata la tragedia. É stata dichiarata la morte cerebrale per Giovanni Albamonte, il giovane palermitano di 26 anni che, qualche giorno fa è rimasto gravemente ferito in un incidente mentre si trovava all’Acquapark di Monreale. Il giovane, soccorso immediatamente dal 118, era stato poi trasferito alla neuro rianimazione dell’ospedale Villa Sofia, dove aveva anche subìto un delicato intervento alla testa. Il giovane era entrato in ospedale in condizioni gravissime. Sul caso stanno conducendo le indagini i carabinieri di Monreale che hanno anche acquisito le immagini della videosorveglianza della struttura. Secondo il gestore dell’Acquapark l’incidente sarebbe stato causato dall’imprudenza del giovane che si sarebbe lanciato dal pallone quando per scendere bisogna utilizzare la corda come più volte è stato ripetuto dai bagnini.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “L’incidente all’Acqua Park: morte cerebrale per il giovane di 26 anni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it