Come scegliere le scale per la mansarda

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Consigli per la casa

Come scegliere le scale per la mansarda
Quando si tratta di collegare due livelli di un’abitazione, la scala giorno è sempre la preferita

Come scegliere le scale per la mansarda

25 Marzo 2020 - 11:12

Quando si tratta di collegare due livelli di un’abitazione, la scala giorno è sempre la preferita. Dalla sua ha il pregio di stimolare la fantasia dei progettisti che facilmente riescono a trasformarla da mera struttura funzionale in affascinante elemento d’arredo. Questo modello può rivelarsi però una scelta azzardata quando si tratta di collegare l’abitazione principale a un sottotetto, un soppalco o una mansarda. In questi casi, infatti, c’è la principale necessità di non sprecare inutilmente lo spazio che si vuole aggiungere alla casa. Eppure ci sono soluzioni che permettono lo stesso di coniugare il piacere estetico di una scala a rampa con la necessità di sfruttare al meglio gli spazi. Vediamo allora quali possono essere i modelli più adatti a una scala per mansarda.

Scale per mansarda: modulari e prefabbricate

Cominciamo col dire che per collegare agevolmente l’abitazione a un locale superiore abitabile, difficilmente la scelta cade sui modelli di scale in muratura. Perché sono quelle che sicuramente hanno una necessità di spazio maggiore così come di caratteristiche strutturali idonee. Per questo, soprattutto quando si tratta di mettere la scala per la mansarda in un momento successivo alla realizzazione della casa, è molto più pratico scegliere tra le diverse proposte di scale prefabbricate. Hanno il vantaggio di essere già pronte per la loro rapida installazione, senza bisogno di avventurarsi in lunghi e noiosi lavori di muratura. Non solo, con la stessa velocità possono anche essere sostitute o semplicemente modificate nel loro sviluppo. In commercio infatti ci sono molti modelli di scale modulari, che quindi si prestano a facili modifiche in base alle necessità.

Il piacere di una scala a giorno per la mansarda

Le soluzioni prefabbricate sono leggere, versatili e modificabili. Quando serve trovare la scala giusta per la mansarda si spazia dalle soluzione retrattili a scomparsa, perfette soprattutto per raggiungere il sottotetto, alle classiche scale a chiocciola o alle versione allargata che è la scala elicoidale. Quest’ultima è un modello simile alla chiocciola ma più ampio e agevole. Non ha la colonna portante centrale e offre gradini più spaziosi. In realtà oggi ci sono anche ottime scale in kit che si possono installare in altrettanto spazio senza rinunciare al piacere di avere una scala a giorno, rettilinea o a rampa, per accedere alla mansarda o anche a un semplice soppalco.

Comode e sicure anche per bambini e anziani

Soprattutto se in casa ci sono bambini o anziani, che possono incontrare difficoltà nel percorrere le scale a chiocciola, è meglio montare delle scale a rampa modulari, adattabili cioè a qualsiasi ambiente. In commercio si trovano modelli di scale per mansarda che uniscono lo stile di design alla praticità di forme e misure tanto versatili quanto comode. Le scale a giorno con l’alzata libera, ovvero aperta, hanno il pregio di apparire più leggere e meno ingombranti, sono perfette quindi dove non si vuole appesantire visivamente uno spazio ridotto. Possono essere rettilinee e quindi svilupparsi lungo la parete senza cambi di direzione. In questo caso bisogna calcolare almeno 15 gradini su una parete lunga almeno 3 metri e 75 centimetri. Oppure la scala che porta alla mansarda può avere uno sviluppo a ‘L’, cioè con due rampe accostate ad angolo su due lati della stanza. In questo caso le misure variano in base allo sviluppo della scala sui due lati. Infine, un’altra soluzione pratica e moderna di scale per la mansarda è quella alla marinara, dette anche mini-scale. Con i gradini stretti e sfalsati, dalla pedata sagomata, si collocano con facilità anche negli ambienti piccoli. Ma non sono confortevoli per anziani e bambini piccoli.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it