Falso e abuso d’ufficio, indagate tre guardie forestali di San Martino

Redazione

Cronaca - L'indagine

Falso e abuso d’ufficio, indagate tre guardie forestali di San Martino
Si tratta di Sergio Gallo, Rosolino Di Carlo e Domenico Tumminello

Falso e abuso d’ufficio, indagate tre guardie forestali di San Martino

30 Novembre 2019 - 09:56

Un ispettore e due guardie forestali del distaccamento di San Martino delle Scale sono indagati per falso e abuso d’ufficio. Si tratta di Sergio Gallo, Rosolino Di Carlo e Domenico Tumminello. I carabinieri della frazione di Monreale hanno perquisito le loro abitazioni e sequestrati i computer e i telefonini. Secondo la Procura, come rivela LiveSicilia, le tre guardie avrebbero autorizzato il taglio di cinque alberi di conifere, mettendo nero su bianco che danneggiavano il muro di recinzione di una villa.

La vicenda è venuta a galla nel corso di un sopralluogo nell’immobile quando la coppia di proprietari e il direttore dei lavori hanno consegnato il nulla osta del comando che li aveva autorizzati ad eseguire i lavori. Sono stati gli stessi proprietari, però, a dichiarare di non avere mai chiesto alcuna autorizzazione. Anche perché non c’era alcun muro di recinzione, ma solo una rete fissata con dei paletti. Da qui le ipotesi di falso e abuso di ufficio per avere dato il via libera al taglio degli alberi in una zona sotto vincolo paesaggistico. Neanche il muro avrebbe potuto essere costruito. Determinanti saranno i cellulari e i pc sequestrati. Gallo ha fatto ricorso contro il sequestro, ma il Riesame gli ha dato torto. Il legale di Tumminello, l’avvocato Francesca Ciaccio, spiega di essere in grado, carte alla mano, di dimostrare che il suo assistito il giorno del sopralluogo era in ferie.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it