Palermo, blitz antidroga allo Zen: 10 arresti, tre sono minori

Redazione

Palermo - L'operazione dei carabinieri

Palermo, blitz antidroga allo Zen: 10 arresti, tre sono minori
Ben 584 le cessioni di droga documentate, per un volume di affari di diverse centinaia di euro al giorno

Palermo, blitz antidroga allo Zen: 10 arresti, tre sono minori

22 Ottobre 2019 - 08:54

Smantellata una rete di spaccio con base nel quartiere Zen 2 di Palermo. Nell’ambito dell’indagine denominata “Take and go”, i carabinieri hanno eseguito due ordinanze applicative di misure cautelari, emesse dai gip del tribunale ordinario e da quello per i minorenni, nei confronti di 10 persone, tra i quali tre minori, ritenuti responsabili a vario titolo di “spaccio e detenzione di sostanze stupefacenti”.

L’indagine, avviata nel luglio 2018 dai carabinieri della stazione San Filippo Neri, ha permesso di ricostruire dettagliatamente l’attività illecita realizzata dagli indagati, delineando ruoli e funzioni dei componenti, nonché di confermare la presenza di una piazza di spaccio di hashish allo Zen 2. In carcere sono finiti Salvatore La Piana, Cristian Furitano, Hassen Manfredi Ben Abid, Andrea Balsano, Claudio Garufo, Alessandro Graziano e Rosario Bartolotta. Agivano assieme a 3 diciassettenni: due sono stati condotti al carcere minorile, un altro in comunità.

Secondo gli inquirenti, la vendita della droga avveniva in via Senocrate di Agrigento, tra le palazzine al numero civico 13 e 15. I nascondigli della droga cambiavano di giorno in giorno: dalle cassette elettriche, all’interno dei serbatoi delle auto parcheggiate. Venivano quindi contattati gli acquirenti, che giungevano sia a piedi che a bordo di auto; questi ultimi comunicavano il quantitativo di droga di cui avevano bisogno. I pusher successivamente si dirigevano verso il luogo dove tenevano nascosto lo stupefacente.

“A rendere lo scenario quanto più grave – sottolineano i militari – è l’aver monitorato innumerevoli cessioni effettuate in presenza di cittadini tra cui anche bambini che ignari si trovavano nel padiglione”. Oltre agli arresti, sono stati sequestrati circa 4,5 chili di hashish e 70 grammi di marijuana, inoltre 41 persone sono state segnalate alla prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti. Ben 584 le cessioni documentate, per un volume di affari di diverse centinaia di euro al giorno.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it