Rifiuti, clamorosa marcia indietro: torna la Mirto

Redazione

Cronaca - Monreale

Rifiuti, clamorosa marcia indietro: torna la Mirto
Il Tar ha dato ragione alla ditta sancipirellese che adesso potrà tornare ad effettuare il servizio di raccolta

Rifiuti, clamorosa marcia indietro: torna la Mirto

16 Ottobre 2019 - 13:33

La Mirto potrà continuare ad effettuare il servizio di raccolta rifiuti nei comuni di Monreale, San Giuseppe e San Cipirello. Il Tar ha dato ragione alla ditta sancipirellese che era stata inserita nella “black list” dopo aver ricevuto una interdittiva antimafia e quindi non avrebbe potuto lavorare con la pubblica amministrazione. La decisione è stata presa dalla prima sezione del Tar Sicilia, presieduta da Cosimo Di Paola che ha concesso la sospensiva al decreto presidenziale con cui veniva riconosciuta l’interdittiva antimafia alla Mirto. Quindi, adesso, la ditta potrà tornare ad effettuare il servizio di smaltimento rifiuti non solo a Monreale (che in questo periodo ha subito più di uno stop), ma anche nei comuni di San Giuseppe Jato e San Cipirello con cui, invece, i rapporti si erano interrotti unilateralmente nei giorni scorsi, proprio a causa del decreto di interdittiva antimafia che aveva colpito l’imprenditore. I due comuni, infatti, avevano annullato il contratto proprio a causa dell’inserimento in questa “black list” affidando, di fatto, anche se in via temporanea, il servizio della raccolta rifiuti alla ditta arrivata seconda nello scorso bando. Ora tutto ritorno a come era prima.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Rifiuti, clamorosa marcia indietro: torna la Mirto”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it