Spaccia mentre si trova ai domiciliari: per lui si aprono le porte del carcere

Redazione

Palermo - Palermo

Spaccia mentre si trova ai domiciliari: per lui si aprono le porte del carcere
Protagonista un 51enne pregiudicato palermitano di Brancaccio

Spaccia mentre si trova ai domiciliari: per lui si aprono le porte del carcere

24 Luglio 2019 - 14:45

Si trovava già da qualche mese agli arresti domiciliari, ma continuava indisturbato a spacciare droga dal suo appartamento. Protagonista Michele Parlatore, un 51enne pregiudicato palermitano di Brancaccio, finito di nuovo in manette per detenzione, ai fini di spaccio, di stupefacenti.

Con i sospetti che il domicilio dell’uomo fosse divenuto il riferimento di un’attività di spaccio sono giunti gli agenti del Commissariato di Brancaccio, che durante i controlli effettuati per la verifica della presenza di Parlatore nella sua abitazione e, comunque, nell’espletamento dell’attività di “controllo del territorio” per le strade del quartiere, hanno registrato un’insolita presenza di persone orbitanti attorno all’abitazione.

Ulteruori dubbi aveva creato il comportamento di Parlatore, proprio nel corso delle ripetute puntate della Polizia nel suo appartamento per verificarne la presenza, quando il malvivente avrebbe sistematicamente ritardato ad aprire la porta di casa, come se avesse voluto prima nascondere qualcosa ai poliziotti.

E’ così scattato il blitz dei poliziotti della ”Sezione Investigativa” del Commissariato, coadiuvati dai colleghi delle unità cinofile dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico. I cani antidroga Ulla e Yndira, hanno impiegato poco per scovare la presenza di stupefacente: ben occultati, sotto un mobile fasciatoio per bambini, si trovavano 13 involucri di carta bianca contenenti, ognuno 5 dosi già confezionate di cocaina.

Nello stesso contesto gli agenti hanno rinvenuto anche oggetti e sostanze utili al confezionamento ed al taglio dello stupefacente, quali diluenti e bicarbonato. Complessivamente sono state quindi sequestrate 65 dosi di cocaina e Parlatore, tratto in arresto, è stato condotto presso la Casa Circondariale “Lorusso” di Pagliarelli.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it