Rifiuti a Monreale, Arcidiacono: “Controlli senza sosta, anche in borghese”

Redazione

Cronaca - Monreale

Rifiuti a Monreale, Arcidiacono: “Controlli senza sosta, anche in borghese”
Multe fino a 3.000 euro. Prevista anche la denuncia penale

Rifiuti a Monreale, Arcidiacono: “Controlli senza sosta, anche in borghese”

11 Luglio 2019 - 15:26

L’impresa è ardua, quasi un Everest da scalare. Eppure il sindaco Alberto Arcidiacono non si lascia scoraggiare. Stamattina, insieme agli assessori Geppino Puella, Nicolò Taibi e Sandro Russo, ha accompagnato gli operatori della Mirto nelle fasi delle operazioni di bonifica del territorio (ne parlavamo in questo articolo). Circa una decina i trasgressori multati, individuati grazie ad un’attenta analisi dei rifiuti abbandonati.

Ma Arcidiacono precisa: “Questo servizio predisposto dal Comando di Polizia su indicazione della mia giunta – ha dichiarato il primo cittadino – continuerà senza sosta anche con agenti in borghese, pertanto si invita tutti i cittadini al pieno rispetto dell’ambiente e del decoro urbano ad attenersi rigidamente alle disposizione impartite dalle ordinanze sindacale”.

Insomma, vita dura per gli incivili. Ai trasgressori sarà applicata la sanzione prevista dall’ordinanza sindacale del Comune di Monreale numero 17 del 4 luglio 2018 in attuazione della ordinanza del presidente della Regione Sicilia numero 4 del 2018 che prevede multe che vanno da un minimo di 50 euro ad un massimo di 500 euro. Invece per quanto attiene l’abbandono illecito dei rifiuti verrà applicato l’articolo 255 del decreto legislativo n.152 del 2006 che prevede sanzioni amministrative pecuniarie che vanno da 300 a 3.000 euro. Infine, a secondo delle tipologie dei rifiuti abbandonati sono previste anche sanzioni penali.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it