Capizzi risale. Caputo è lì. Arcidiacono deve gestire la sua squadra

Giorgio Vaiana

Cronaca

Capizzi risale. Caputo è lì. Arcidiacono deve gestire la sua squadra
Il ballottaggio appare scontato. Dovrebbe essere una lotta a 4

Capizzi risale. Caputo è lì. Arcidiacono deve gestire la sua squadra

15 Aprile 2019 - 18:23

La prima tornata di comizi che si sono tenuti a Monreale ha dato, più o meno, un’indicazione chiara su quali potrebbero essere i candidati che si giocheranno la poltrona della Sala Rossa a Monreale. Piero Capizzi, con l’aiuto dell’amico Leoluca Orlando ha riguadagnato terreno. Lui, ad oggi, rimane il candidato da battere. Alle spalle ci sono due liste molto forti. E vecchi marpioni della politica che sanno come uscire dalle difficoltà per arrivare all’obiettivo minimo: il ballottaggio. Dopo una settimana di confusione, Capizzi è di nuovo in ascesa. La sua presenza al ballottaggio appare sempre più probabile.

Sottovalutato dai suoi “concorrenti”, ma non dai monrealesi. Salvino Caputo è sempre lì. I suoi comizi hanno fatto il “pieno”. E lui sa sempre come arringare la folla, da buon avvocato qual è. Caputo insomma se la giocherà fino alla fine. Leggermente in difficoltà (ma non per colpa sua) Alberto Arcidiacono, che si trova a gestire qualche malumore interno delle sue 4 liste. Gestire i quasi 100 candidati non è per nulla facile. Alberto adesso deve sistemare tutto in pochissimo tempo, perché mancano 13 giorni alle elezioni.

Roberto Gambino è stabile al quarto posto della nostra personale classifica. Ora per lui e il suo gruppo è venuto il momento di osare. Si sono visti poco. In ripresa il Movimento 5 Stelle che acquisisce consensi. Ma Fabio Costantini deve stare attento a non spararle troppo grosse. Difficile che possa competere per un posto al ballottaggio. Bisogna capire se arriverà al consiglio con uno o più consiglieri. Il 25 aprile Matteo Salvini sarà a Monreale. Il vice-premier servirà a dare un’accelerata alla campagna elettorale della Lega che non è stata molto esaltante. La Lega punta sulle frazioni. E Giuseppe La Corte a Pioppo continua a rimanere l’uomo da battere. Ma la missione “Sala Rossa” per Giuseppe Romanotto è molto complessa.

Leggermente in discesa Massimiliano Lo Biondo che deve tentare di recuperare consensi. La missione sindaco non sembra alla portata del gruppo, ma Massimiliano dentro al consiglio comunale vuole esserci per continuare le sue battaglie. Molto indietro rimane Benedetto Madonia. L’obiettivo del gruppo rimane quello di raggiungere il 5 per cento: una cosa non scontata.

Di seguito le nostre previsioni ad oggi, CLICCANDO QUI PUOI VOTARE IL SONDAGGIO, ed esprimere la tua opinione. Il sondaggio può essere votato una sola volta.

LE NOSTRE PREVISIONI 
PIERO CAPIZZI 31 %
SALVINO CAPUTO 21 %
ALBERTO ARCIDIACONO 16 %
ROBERTO GAMBINO 14 %
FABIO COSTANTINI 8 %
GIUSEPPE ROMANOTTO 7 %
MASSIMILIANO LO BIONDO 3 %
BENEDETTO MADONIA 0 %

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it