Blitz anti-abusivismo a Borgo Vecchio: sequestrati 3 quintali pesce

Redazione

Palermo - Controlli anche nei prossimi giorni

Blitz anti-abusivismo a Borgo Vecchio: sequestrati 3 quintali pesce
Complessivamente, nel corso dei servizi, sono state elevate contestazioni pari a circa 7.000 euro

11 Dicembre 2020 - 10:48

É stato un vero e proprio blitz antiabusivismo commerciale quello condotto tra le bancarelle di Borgo Vecchio di Palermo dalla Polizia di Stato, unitamente ai colleghi del Reparto Prevenzione Crimine ed a personale della capitaneria di Porto, dell’Asp e della Polizia Municipale.

Alcune tra le vie principali del popoloso quartiere come Principe di Scordia ed Ettore Ximenes sono state battute in relazione alla presenza di esercenti in possesso delle necessarie autorizzazioni. Tre gli esercizi dove sono state riscontrate gravi irregolarità che hanno determinato sanzioni salate e l’adozione di provvedimenti di sequestro. In via Principe di Scordia ben due gli esercizi attivi nel settore della commercializzazione di prodotti ittici che sono risultati privi delle necessarie autorizzazioni sanitarie e comunali. Comune alle due attività anche la mancanza di tracciabilità del pescato esposto alla vendita, per un totale di 100 chili. Tutto il prodotto ittico, dopo essere stato giudicato idoneo al consumo umano da personale dell’Asp, è stato devoluto ad enti benefici.

In via Ximenes un terzo esercizio, pur provvisto di autorizzazioni, è risultato porre in vendita 220 chili di pesci non tracciati. Anche in questo caso, dopo averne stabilito la commestibilità, il personale impegnato ha provveduto a devolvere in beneficenza il prodotto ittico. Complessivamente, nel corso dei servizi, sono state elevate contestazioni pari a circa 7.000 euro. I servizi proseguiranno nel corso delle prossime settimane. Foto archivio

Altre notizie su monrealepress

3 commenti a “Blitz anti-abusivismo a Borgo Vecchio: sequestrati 3 quintali pesce”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it