Slalom di Altofonte, vince Giametta. La Corte primo nella sua classe

Redazione

Sport - Altofonte-Rebuttone

Slalom di Altofonte, vince Giametta. La Corte primo nella sua classe
Due i monrealesi in gara, Andrea La Corte è riuscito a vincere la classe S-S1, costretto al ritiro Rosario Nicolosi

Slalom di Altofonte, vince Giametta. La Corte primo nella sua classe

24 Agosto 2020 - 09:20

Si è conclusa con la vittoria di Giuseppe Giametta la quarta edizione dello Slalom Altofonte-Rebuttone, gara che si è corsa nel pieno rispetto del protocollo generale sanitario anti Covid-19, con l’assenza del pubblico lungo tutto il percorso di gara. La gara automobilistica è stata organizzata dalla Asd Scuderia Automobilstica “Armanno Corse” in collaborazione con un gruppo di appassionati del Team Altofonte Corse. Il tutto sotto l’egida di Aci Sport e Coni Italia con main sponsor Bcc Banca di Credito Cooperativo che anche quest’anno ha voluto dare il suo prezioso sostegno. L’appuntamento tanto atteso da piloti e scuderie, in particolare dopo il difficile periodo del lockdown, ha aperto le danze del Campionato Siciliano e della Coppa Aci Sport quinta zona 2020 della disciplina abilità.

Sotto la direzione del direttore di gara Michele Vecchio di Caltanissetta, regista in un teatro ormai amato da tutti gli sportivi, quello della SP5-SP5 Bis, strada provinciale che congiunge Altofonte a Piana degli Albanesi, diversi piloti hanno lottato per la conquista del podio assoluto. La bagarre è andata avanti sul filo dei decimi di secondo, in particolare tra Giuseppe Giametta e Girolamo Ingardia, rispettivamente piloti della Scuderia TM Racing di Messina e della Scuderia Trapani Corse. A sfruttare la migliore condizione dell’asfalto nella prima manche di gara è stato proprio il pilota messinese che con la sua Formula Gloria B4 ha firmato il tempo di 2.43,75 che alla fine gli è valso per soli 0,75 centesimi la prima posizione assoluta. Al terzo posto il portacolori della Scuderia Armanno Corse Michele Poma, ed a seguire a completare la Top Ten Nicola Incammisa, Alfredo Giamboi, Francesco Castello, Salvatore Gentile, Arcieri Sergio, Gianfranco Barbaccia e Gabriele Giaimo. Due i monrealesi in gara, Andrea La Corte con una Fiat 500 preparata dallo stesso pilota, è riuscito a vincere la classe S-S1, mentre è stato costretto al ritiro Rosario Nicolosi.

Tra le Lady a spuntarla è stata la messinese Angelica Giamboi su Fiat X-1/9. Ha purtroppo avuto una piccola disavventura per la calabrese Michela Puntorieri (vincitrice della classe RS 1400), protagonista di un incidente per fortuna senza gravi conseguenze. Per la classifica Under 23 Michele Poma porta a casa il riconoscimento della giornata. Tra i locali, tra i numerosi piloti altofontini al via ben nove, a spuntarla su tutti è stato Tommaso Massimo Burgio su Renault Clio 16 V 2000.

Premiazione senza cerimonia con la consegna di un premio-ricordo a tutti i partecipanti, (sempre rispettando le misure anti-Covid) sul quale è stata trascritta la frase famosa di Papa Francesco pronunciata sul Sagrato di San Pietro durante la Benedizione Urbi et Orbi nel mese di marzo, praticamente in pieno lockdown. Nella foto il podio assoluto nel pieno rispetto delle norme anti-Covid.

L’INIZIATIVA DELLA PRO LOCO DI ALTOFONTE

Ieri la Pro Loco di Altofonte, in occasione dello slalom, ha appeso alla partenza e all’arrivo del percorso due lenzuola con la frase “L’acqua ru Parco non si tocca”. Di queste lenzuola ormai ce ne sono decine anche nel paese. Per la Pro Loco un modo di tenere alta l’attenzione su un tema molto delicato e che sta molto a cuore a tutti i residenti del comune alle porte di Palermo.

QUI LA  CLASSIFICA GENERALE

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it