Palermo, dalla prossima settimana apertura su prenotazione per ville e giardini

Redazione

Palermo - Verso la fase 2

Palermo, dalla prossima settimana apertura su prenotazione per ville e giardini
Gli ingressi saranno controllati per limitare il numero di persone presenti

Palermo, dalla prossima settimana apertura su prenotazione per ville e giardini

29 Aprile 2020 - 19:53

Dalla prossima settimana torneranno fruibili, in modo sicuro e contingentato, i parchi e le ville di Palermo, in vista della Fase 2 dell’emergenza coronavirus. Sarà infatti attivato un sistema di accessi controllati, che permetterà di limitare il numero di persone presenti, garantendo quindi adeguati spazi per le famiglie e i cittadini presenti. Dalla prossima settimana sarà attivato sul sito istituzionale un sistema di prenotazione che permetterà alle famiglie con bambini e ai cittadini con disabilità di scegliere in quale area verde recarsi.

L’ingresso avverrà per fasce orarie tutti i giorni della settimana, compresi i festivi, con la modalità di prenotazione “oggi per domani”, per un massimo di cinque persone compresi gli adulti o gli accompagnatori. Sono considerate adulte le persone oltre i sedici anni di età, mentre per le persone con disabilità non esiste alcuna limitazione di età. Quattro sono le fasce orarie di ingresso: dalle 9 alle 10,30, dalle 11 alle 13, dalle 14 alle 15,30 e dalle 16 alle 18. Ciascuna prenotazione potrà essere fatta per un numero massimo di 5 persone e per un numero massimo di due adulti. Sarà sempre obbligatoria la presenza di almeno un bambino o una bambina (o adolescenti fino a 16 anni di età) nel gruppo, tranne che per le prenotazioni in cui siano presenti persone con disabilità. Ciascun gruppo o famiglia potrà fare al massimo due prenotazioni a settimana.

Da notare che per il calcolo del numero massimo di persone ammesse in ciascuna villa è stato utilizzato il parametro di 200 metri quadrati-persona, che tiene conto di tutte quelle superfici non utilizzabili perché non calpestabili o adibite a parco giochi. Ne scaturisce una disponibilità complessiva di circa 1.450 posti per ciascun turno, di cui 150 circa per i gruppi con persone con disabilità. Saranno quindi poco meno di 6.000 gli ingressi per ciascun giorno. Questi i giardini e le ville che saranno aperti: Roseto di Viale Campania; Giardino Piersanti Mattarella; Villa Trabia; Villa del Carabiniere; Villa Niscemi; Villa Cellini; Giardino limitrofo al Centro diurno Borgo Nuovo; Giardini della Zisa; Giardino Pitrè; Villa Bennici; Villa Garibaldi; Villa Giulia.

“Un importante momento per la città, per le famiglie e per le persone più fragili – afferma il sindaco Leoluca Orlando – un segnale di normalità; di quella normalità cui tutti dovremo adattarci e per cui dovremo adoperarci nelle prossime settimane, mantenendo alto il livello delle precauzioni. Quanto avvenuto nei paesi dove la riapertura non è stata ben gestita o affrettata, con una nuova impennata di contagi anche fra la popolazione più giovane, deve spingerci ad avere ancora un comportamento responsabile, per il bene di tutti a partire dai più piccoli”.

Oer il vicesindaco Fabio Giambrone e l’Assessore Sergio Marino “fino ad oggi e ancora nei prossimi giorni, un importante lavoro di squadra che coinvolge il Comune con gli uffici del verde e il Coime e le Aziende Rap, Sispi e Reset, sta rendendo possibile un nuovo importante servizio alle famiglie e alle persone più fragili, che certamente hanno sofferto e soffrono maggiormente in questi giorni di chiusura e restrizioni”.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it