Cambio al vertice del comando provinciale dei carabinieri: arriva Arturo Guarino

Roberto Chifari

Palermo - La nomina

Cambio al vertice del comando provinciale dei carabinieri: arriva Arturo Guarino
Il colonnello Guarino prende il posto di Antonio di Stasio che va all’ufficio di rappresentanza militare

Cambio al vertice del comando provinciale dei carabinieri: arriva Arturo Guarino

11 Settembre 2019 - 12:30

Cambio al vertice del comando provinciale dei carabinieri di Palermo. Il colonnello Arturo Guarino prende il posto di Antonio di Stasio che va all’ufficio di rappresentanza militare di Roma. L’insediamento questa mattina alla caserma Carini di Palermo.

Avvicinare ancora di più l’Arma dei carabinieri ai cittadini. Il colonnello Arturo Guarino, da lunedì alla guida del Comando provinciale dei carabinieri di Palermo, non ha dubbi: “Al di là dell’azione di repressione la nostra funzione è essere vicini alla gente. I carabinieri sono stati creati per vivere il territorio, siamo presenti in tutta la provincia con realtà anche piccole nelle comunità più remote”.

L’ufficiale arriva a Palermo dopo aver guidato per due anni il Comando provinciale di Torino. Nel curriculum una sfilza di incarichi, dalla guida della Compagnia di Avellino negli anni 90 fino a quella della Compagnia del Centro di Roma per sei anni.

“A Palermo è stato fatto tantissimo e c’è da portare avanti un’eredità di grande efficienza, grazie a chi mi ha preceduto. Questo è il mio primo impegno” dice incontrando la stampa. Ma qui si sente già a casa. “Sono napoletano, originario di Pompei, ma ho visto molti punti di contatto tra la mia città e Palermo, qui mi sembra di stare a casa girando per le strade”. La guida del Comando provinciale di Palermo è una sede ambita. “Fin dal piccoli per chi sceglie questo mestiere – dice rispondendo ai cronisti che gli chiedevano quale fosse stato il suo primo pensiero apprendendo della nuova destinazione -. Palermo è un vero campo di prova, avere la possibilità di essere qui è un riconoscimento importante. Palermo è un fiore all’occhiello per le profonde problematiche della compagine sociale, oltre che dal punto di vista investigativo”.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it