Piastre per capelli: tipologie, caratteristiche fondamentali e prezzi

Redazione

Rubriche

Piastre per capelli: tipologie, caratteristiche fondamentali e prezzi

Piastre per capelli: tipologie, caratteristiche fondamentali e prezzi
20 Febbraio 2019 - 09:45

Nel mondo dell’hair styling uno degli strumenti più utilizzati è la piastra per capelli, in quanto consente di disciplinare la chioma, ma anche di realizzare acconciature semplici e complesse. Tuttavia, tale apparecchio viene sfruttato, non solo dai professionisti del settore, ma anche in ambito domestico, in modo da avere capelli sempre curati ed in ordine.

É importante, però, imparare ad utilizzare tale strumento di bellezza al meglio, così da non danneggiare o bruciare la chioma. Inoltre, è bene specificare che in commercio è possibile trovare differenti tipologie di piastre per i capelli, il che vuol dire che al momento della scelta, potrebbe essere particolarmente difficile capire come orientarsi. Infatti, è possibile pensare di acquistare una piastra per capelli a vapore, che consente di non disidratare le ciocche, in quanto è dotata di un piccolo serbatoio per l’acqua (meglio se distillata).

Altra soluzione interessante è la piastra in ceramica, che si riscalda molto facilmente e preserva i capelli dall’azione distruttiva del calore. Infine, si ricorda la piastra in titanio, che consente di diffondere il calore in maniera uniforme, e la piastra in tormalina, che è dotata di una funzione ionizzante, che facilita la stiratura e favorisce un risultato ottimale.

Piastra per capelli: non è solo una questione di materiali!
Le piastre per capelli disponibili in commercio si differenziano prima di tutto per i materiali di produzione, che possono essere: alluminio, ceramica, teflon, tormalina e titanio. La scelta, in questo caso, dipende molto dal tipo di capello di cui si dispone e dal budget di spesa previsto.

Tuttavia, per individuare la piastra ideale per le proprie necessità, è necessario valutare anche altri aspetti fondamentali, come la maneggevolezza, la lunghezza e le dimensioni, la possibilità di regolare la temperatura, l’autospegnimento, l’effetto ionizzante, le funzioni aggiuntive ed eventuali accessori per il volume (tappetini termoresistenti, borse, ecc.).
Ciò fa capire quanto la scelta della piastra per i capelli debba essere attuata senza fretta e soprattutto non in maniera istintiva, in quanto il rischio è quello di dotarsi di un prodotto poco adatto alle proprie necessità e per tanto poco performante.

Quanto costa e dove comprare una piastra per capelli
In commercio, come già anticipato, è possibile trovare tantissimi modelli di piastre per capelli tra cui scegliere, che differiscono, non solo per le caratteristiche, ma anche per il prezzo d’acquisto. Di fatto, si può partire da poche decine di euro fino a superare il centinaio per quanto riguarda gli apparecchi professionali. Detto ciò, però, è importante soffermarsi anche su un altro aspetto, ovvero dove sia meglio acquistare una piastra per capelli.

La maggior parte delle persone si reca ancora nei negozi tradizionali di elettrodomestici o specializzati nella cura della persona. Tuttavia, spesso, è difficile avere tante marche e modelli a disposizione da mettere a confronto, ed il rischio che si corre è quello di doversi accontentare. Andando online, ciò non accade, in quanto, con un semplice click e stanno comodamente a casa, è possibile individuare la soluzione più adatta alle proprie necessità ed usufruire di importanti offerte, che si susseguono nel corso dell’anno.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Piastre per capelli: tipologie, caratteristiche fondamentali e prezzi”

  1. Milu ha detto:

    Preferisco Karmin.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it