Capizzi replica a Monreale Bene Comune: “Per il maltempo forse non erano nella nostra città”

Redazione

Cronaca

Capizzi replica a Monreale Bene Comune: “Per il maltempo forse non erano nella nostra città”

di Redazione 
Capizzi replica a Monreale Bene Comune: “Per il maltempo forse non erano nella nostra città”

Replica con un pizzico di ironia il sindaco Piero Capizzi alla nota di Monreale Bene Comune che accusava l’amministrazione di non aver gestito l’emergenza maltempo nel migliore dei modi. “Capisco l’euforia di questo inizio di campagna elettorale – dice il primo cittadino – ma non tollero che non si dicano le cose vere. Il nostro comune ha gestito l’emergenza nel migliore dei modi, grazie alla Protezione Civile, ai volontari di Overland e alla Polizia Municipale che hanno pattugliato il territorio per tutti i giorni delle allerte meteo”. Per questo, continua Capizzi, “credo che gli esponenti di Monreale Bene Comune si trovavano fuori dalla nostra città durante il maltempo. Non abbiamo registrato danni gravissimi, non abbiamo allontanato persone, nesun edificio scolastico o comunale ha subito danni, grazie ad una manutenzione attenta e prioritaria fatta in questi 4 anni”.

Il nubifragio, “è stato un fatto eccezionale ed è normale che una simile portata d’acqua possa mandare in tilt un sistema che non è perfetto – dice Capizzi – ma l’amministrazione si è mossa per tempo per gestire questo tipo di emergenza e a parte un cedimento che dipende più da fatti provati che pubblici e qualche tombino “scoppiato”, sfido a trovare qualche criticità che non abbiamo valutato con attenzione. Ringrazio i volontari di Overland con cui questa amministrazione ha un rapporto a 360 gradi e per 365 giorni l’anno, gli addetti della Protezione Civile comunale e gli agenti della Polizia Municipale che non si sono tirati indietro in quelle ore così difficili. Oltre a tutti i semplici cittadini che ci hanno dato una mano in questi giorni. A Monreale Bene Comune dico di farsi un giro negli altri comuni, dove ci sono scuole chiuse, edifici e strade inagibili, voragini. Ho il dubbio che forse non si trovavano a Monreale durante il nubifragio”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su monrealepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it