Stretta sulla sicurezza del gambling online: alla scoperta delle linee guida AAMS

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo

Stretta sulla sicurezza del gambling online: alla scoperta delle linee guida AAMS

Stretta sulla sicurezza del gambling online: alla scoperta delle linee guida AAMS
11 Luglio 2018 - 08:43

Slot machine, roulette, blackjack, poker e persino baccarà: tutti gli intramontabili giochi da casinò oggi vivono una seconda vita online ed i portali dedicati al gambling online stanno vivendo una seconda giovinezza. I numeri che descrivono il settore delineano uno scenario particolarmente positivo: con un giro di affari stimato attorno agli 1,37 miliardi di euro nel 2017, portali web e app dedicate alle scommesse sportive e ai giochi di fortuna si collocano tra i business più in salute nel Bel Paese. A dispetto di una spesa pro capite stabile attorno ai 120 euro all’anno, ad aumentare è soprattutto il numero dei giocatori, che, calcolando anche quelli occasionali, lo scorso anno, raggiungevano i 3,7 milioni.

Più controlli, più giocatori

La sorpresa più interessante che emerge dall’annuale report stilato dall’Osservatorio del Politecnico di Milano riguarda il sorpasso dei giochi di fortuna online sulle tradizionali scommesse sportive, messe in secondo piano dal boom dell’offerta delle cosiddette piattaforme SGAD (ovvero fondate su Sistemi di Giochi A Distanza).

Come si spiega il grande successo del gambling virtuale? L’offerta sempre più ricca e variegata e le tante modalità di gioco sempre più interattive (basti pensare ai casinò live con tavoli e croupier in carne ossa trasmessi in diretta streaming) esercitano un richiamo sempre più forte sugli appassionati, ma buona parte del merito va alle nuove tecnologie e, in particolare, a smartphone e tablet che hanno reso possibile dilettarsi con le giocate online davvero in qualunque ritaglio di tempo disponibile.

Il ruolo di garante dell’ADM

Ruolo cardine, poi, quello rivestito dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, l’ente posto sotto l’egida del Ministero dell’Economia che vigila sull’operato dei gestori del settore, occupandosi di tutte le verifiche necessarie per il rilascio della concessione di operatore autorizzato e monitorando nel tempo l’attività delle piattaforme attive sul suolo italiano.

Grazie allo scrupoloso lavoro dell’ADM, negli ultimi anni il numero dei gestori non autorizzati presenti sul web è stato ridotto drasticamente (basta consultare gli elenchi relativi ai “siti soggetti ad inibizione” per farsi un’idea dell’efficacia delle iniziative dell’agenzia), mentre tutti i principali protagonisti del settore hanno adottato politiche sempre più orientate alla trasparenza, alla tutela dei giocatori e alla promozione del gioco sano e responsabile.

Quello del gambling online rimane, per ovvie ragioni, un argomento molto delicato. Eppure, è interessante porre l’accento sui tanti accorgimenti oggi adottati al fine di creare ambienti di gioco sicuri dal punto di vista della tutela della salute degli utenti e dei loro dati personali, nonché da quello dell’affidabilità degli intrattenimenti, i quali devono assicurare le medesime possibilità di vincita a tutti i giocatori.

Sicurezza e promozione del gioco responsabile

Il gioco online è sempre più accessibile ma, fortunatamente, anche più sicuro e controllato. Per comprendere quali e quanti parametri vengono considerati dall’ADM prima di autorizzare un gestore all’attività e quali requisiti le piattaforme SGAD devono obbligatoriamente presentare, proponiamo un rapido excursus di quanto indicato all’interno delle “Linee guida per la certificazione della piattaforma di gioco” dell’AAMS, facendo riferimento al caso esemplare del gestore SNAI, firmatario della “Carta dei servizi per il gioco a distanza” e da anni responsabile di una delle offerte di slot online più ricche tra quelle presenti sul web.

Il logo AAMS e il logo del gioco legale e responsabile, assieme con l’indicazione della sigla numerica che identifica la concessione con la quale il gestore opera, devono obbligatoriamente campeggiare nella testata di tutti i portali di gambling online in possesso dell’autorizzazione dell’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli. Naturalmente, è bene diffidare dei siti che non riportano o che non rendono facilmente accessibili queste informazioni.

Quali sono i requisiti e le caratteristiche di una piattaforma SGAD necessari per ottenere l’autorizzazione AAMS? Di seguito si analizzano alcuni dei fattori più importanti.

Regolamenti chiari, modalità di gioco trasparenti e probabilità di vincita

Le piattaforme di gambling come SNAI.it adottano politiche orientate alla trasparenza e ad un costante miglioramento dell’esperienza utente. Per ciascuno degli intrattenimenti proposti, vengono riportati i regolamenti completi, la spiegazione delle terminologie e dei contenuti utili per conoscere da vicino il mondo del poker, della roulette o, ad esempio, del blackjack e potersi così sedere ai tavoli virtuali con la giusta conoscenza del gioco e delle sue caratteristiche.

Naturalmente, notevole è l’attenzione con cui vengono progettate e proposte le varie famiglie di giochi. Nel caso dei cosiddetti giochi a rulli virtuali, cioè delle slot machine online, ad esempio, il gestore è tenuto a curare con particolare attenzione gli artwork, ovvero l’insieme delle immagini e dei suoni che vanno a costituire l’interfaccia visualizzata dagli utenti. I simboli, le combinazioni vincenti, le linee e i rulli devono essere costruiti in maniera tale da agevolare la comprensione del gioco: tra i compiti dell’ADM (o dell’EVA, l’Ente di Verifica Accredito), rientra proprio quello di testare le singole slot alla ricerca di criticità che potrebbero riguardare la forma, il colore o le dimensioni dei simboli di gioco scelti.

Altro capitolo riguarda le probabilità di vincita. Come stabilito dal Decreto Legge n. 158 del 13 settembre 2012 (e successiva Legge n. 189 del 8 novembre 2012), i gestori hanno l’obbligo di rendere accessibili i dati relativi alle probabilità di vincita associate a ciascun gioco di fortuna.

In particolare, per quanto riguarda i giochi da casinò come le slot machine, l’informazione riportata è quella relativa alla “percentuale di restituzione al giocatore”, in genere abbreviata con l’acronimo RTP. Questo dato rappresenta la quota di raccolta generata da uno specifico gioco e ridistribuita agli utenti sotto forma di premi. Le norme stabiliscono che l’RTP delle slot machine e dei giochi affini non può essere inferiore al 90%. In linea teorica, scegliere una slot che presenta un valore medio dell’RTP elevato equivale a giocare ad una slot che paga di più. Tuttavia, occorre ricordare che quello del RTP è un valore statistico, generalmente calcolato su base mensile, che si limita a garantire l’affidabilità di un determinato gioco, ma non a prevede la facilità di ottenervi un premio.

Equità dei giochi e sistemi informatici protetti

La concessione dell’autorizzazione AAMS è subordinata al superamento della verifica dell’RNG, ovvero il Random Number Generator, il software (o in alcuni casi l’hardware) che genera le sequenze di numeri casuali sulle quali si basa tutto il funzionamento della piattaforma di gambling online.

Il ricorso a particolari modelli matematici offre la garanzia di esiti delle giocate legati esclusivamente al caso, che ricadono quindi nella distribuzione statistica dei possibili eventi previsti per quel tipo di gioco.

Tra gli oneri del gestore c’è proprio quello di presentare all’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli l’RNG utilizzato dalla piattaforma, corredato naturalmente di tutta la documentazione tecnica richiesta e della possibilità di accedere all’intero codice sorgente del software per la sua analisi: per superare il test, il Random Number Generator deve presentare quelle caratteristiche di aleatorietà e non adattabilità dei risultati che garantiscono giochi equi e le medesime possibilità di vincita a tutti gli utenti.

Le piattaforme SGAD autorizzate devono infine presentare tutta una serie di caratteristiche e di accorgimenti tecnici che assicurano l’inviolabilità dei sistemi dall’esterno, come pure la sicurezza dei database e dei dati personali degli utenti. Difficile riassumere in breve il complesso insieme di tecnologie e accorgimenti relativi alla SSI (cioè alla Sicurezza dei Sistemi Informatici) nel singolare caso dei portali di gambling online. Da una particolare attenzione della progettazione dei sistemi di login e di timeout delle sessioni di autenticazione, fino ad arrivare ad antivirus, firewall e qualunque strumento atto a contrastare minacce provenienti dall’esterno.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it