Truffa dello specchietto, a Monreale attenzione a un’Alfa 147 scura

Redazione

Cronaca

Truffa dello specchietto, a Monreale attenzione a un’Alfa 147 scura
Stamattina la Polizia Municipale ha sventato un tentativo di raggiro ad un anziano. Poi è scattato l’inseguimento. Indagini in corso

Truffa dello specchietto, a Monreale attenzione a un’Alfa 147 scura

30 Agosto 2016 - 10:52

Lo avevamo segnalato anche noi (per i dettagli leggi qui e qui). A Monreale sono tanti i tentativi della cosiddetta “Truffa dello specchietto”. Stamattina l’ennesimo episodio sventato dalla Polizia Municipale che ha fatto risparmiare all’ignara vittima 300 euro. Gli agenti stavano pattugliando il centro storico. Si sono accorti della discussione animata in piazza Vittorio Emanuele di un signore e di un anziano. Alla vista degli agenti, però, l’uomo è salito a bordo dell’auto, ha imboccato via D’Acquisto ed è sceso a folle velocità verso Palermo. Gli agenti, l’ispettore Patellaro e l’assistente capo Ingrassia, purtroppo, avevano parcheggiato in piazza Guglielmo. Hanno tentato lo stesso l’inseguimento e pattugliato un po’ la zona, ma dell’auto non c’è traccia.

L’auto è una Alfa 147 di colore grigio scuro tendente al marrone. La targa, fanno sapere dalla Polizia Municipale, inizia con le lettere DY. Nel caso doveste avvistare un’auto simile, allertate immediatamente le Forze dell’Ordine. Dal comando di Polizia Municipale hanno fatto sapere che visioneranno le immagini delle telecamere dei negozi presenti in zona per tentare di risalire al proprietario dell’Alfa.

La truffa dello specchietto è molto semplice. Di solito a bordo dell’auto ci sono due persone. Uno dei due colpisce l’auto da truffare, con un bastone o con un sasso. Poi scatta l’inseguimento. Si fa notare alla vittima designata che è stato colpito lo specchietto che si è rotto. E, per non “mettere in mezzo” le assicurazioni, si accontentano di una somma in contanti. Il nostro consiglio è quello di non fermarsi mai e di tentare di avvisare le Forze dell’Ordine oppure dirigersi verso una caserma dei Carabinieri. Non date mai soldi contanti a nessuno.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it