Villaciambra, inizio di anno scolastico tra le polemiche. Due sezioni della elementare senza aule

Redazione

Cronaca

Villaciambra, inizio di anno scolastico tra le polemiche. Due sezioni della elementare senza aule
Stamattina presidio dei genitori: bimbi compressi in poche stanze. Capizzi: "Problemi economici e burocratici, ma risolveremo il problema"

Villaciambra, inizio di anno scolastico tra le polemiche. Due sezioni della elementare senza aule

16 Settembre 2014 - 10:00

Un inizio di anno scolastico tra le polemiche a Villaciambra. I genitori dei bambini che frequentano la scuola elementare della frazione, hanno atteso il primo cittadino, Piero Capizzi, arrivato sul posto assieme all´assessore Nadia Granà, per esporre alcuni problemi della struttura scolastica.

I problemi riguardano nello specifico due sezioni della scuola elementare della frazione. Quest´anno, infatti, nella scuola di Villaciambra si è formata una prima elementare in più. Sono circa quaranta i bambini che dovranno frequentare la scuola e che, stamattina, non hanno trovato una classe per accoglierli. Stamattina, dunque, i bambini sono stati “compattati” all’interno di una classe della scuola materna. Locali della materna che hanno avuto anche i loro problemi. Fin da dicembre del 2012, alcune infiltrazioni hanno costretto la dirigente scolastica, Patrizia Roccamatisi, dopo il soprallugo dei vigili del fuoco, prima alal chiusura di alcuni bagni e poi di alcune aule.

Oggi, gli spazi vitali sono davvero esigui. In un’aula ci sono una quarantina di bimbi, a fronte dei 25 massimo che potrebbe contenere. I genitori hanno chiesto al sindaco di realizzare delle aule al piano superiore, realizzando una scala esterna. Ma questa proposta è stata bocciata immediatamente dal sindaco perché l’ufficio tecnico “non autorizzerebbe mai l’uso del piano superiore come aule”.

I problemi sono sempre gli stessi: mancanza di fondi e tempi burocratici lunghi. “Ma una soluzione dobbiamo trovarla – assicura Capizzi -. Entro la settimana invierò i responsabili dell’ufficio tecnico per un sopralluogo. Poi studieremo come risolvere i problemi in poco tempo”. Tra le soluzioni prospettate, lo spostamento dei bambini in una stanza che si trova accanto ai locali mensa. Ma anche qui servono modifiche burocratiche ed alcuni lavori edilizi. Altra soluzione è lo spostamento dei bimbi in alcuni spazi che potrebbe concedere il parroco della frazione monrealese. Soluzione, questa, non proprio gradita ai genitori, visto che i nuovi locali non sarebbero comunque adatti ad ospitare dei bambini. La preside Patrizia Roccamatisi aveva da tempo segnalato i disagi.

A luglio, poco dopo la fine dell’anno scolastico, aveva chiesto all’amministrazione di intervenire prima dell’inizio delle lezioni, per evitare il ripetersi dei disagi dello scorso anno. Ma tutto è rimasto invariato. Intanto la prima campanella è suonata anche quest’anno. Non solo problemi di aule, ma anche due pozzi neri all’aperto, a due passi dai bimbi, senza che nessuno intervenga per ripararli. Ed alla scuola media, le cose non vanno meglio. I riscaldamenti sono fuori uso. Certo, per ora non è un disagio, ma l’inverno è dietro le porte. Il sindaco, anche qui, ha promesso un sopralluogo. Prima di salutare i bambini ed i genitori, il sindaco ha voluto augurare un buon inizio di anno scolastico: “State tranquilli – ha concluso Capizzi – che non vi abbandoneremo”.

Per saperne di più leggi anche:
Asilo di Villaciambra, piove dal tetto, i vigili chiudono due bagni
Villaciambra, infiltrazioni dal tetto, l’asilo è a rischio chiusura
Villaciambra, piove dal tetto alla materna, i vigili del fuoco chiudono due sezioni
Villaciambra, “bastano 6 mila euro per un intervento immediato”
Villaciambra, il sindaco dà l’ok per i lavori, rinviata la manifestazione di domani

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it