Cornicioni crollati alle case popolari di Aquino, le verifiche dello Iacp

Redazione

Aquino - Il sopralluogo

Cornicioni crollati alle case popolari di Aquino, le verifiche dello Iacp
E' stato possibile comprendere lo stato di fatto dei cornicioni d’attico di tutti gli edifici, già ammalorati dalle intemperie

15 Ottobre 2021 - 17:16

“Attraverso l’ispezione effettuata stamane dall’Iacp presso i padiglioni delle case popolari di via S.L., è stato possibile comprendere lo stato di fatto dei cornicioni d’attico di tutti gli edifici, già ammalorati dalle intemperie, le cui condizioni, nei giorni precedenti, hanno messo a repentaglio la pubblica incolumità mediante il crollo di calcinacci sulla pavimentazione stradale”

È quanto affermato dal componente della Consulta di Aquino, Domenico Prestifilippo, a seguito del sopralluogo tecnico effettuato quest’oggi dal funzionario dell’Istituto Autonomo Case Popolari, geometra Giuseppe Di Giovanni che, accompagnato dal delegato di Frazione, ha documentato, mediante scheda compilativa e documentazione multimediale, le anomalie riscontrate. In conseguenza al cedimento del blocco cementizio del copri ferro appartenente al padiglione A avvenuto lo scorso 27 settembre, l’istanza di immediato sopralluogo, effettuata dal componente di Consulta e da diversi residenti, era stata accolta dal deputato regionale Mario Caputo che, insieme al commissario dello Iacp Fabrizio Pandolfo, 11 giorni fa si è recato sul posto per un controllo preliminare.

“La causa dell’ammaloramento delle superfici d’attico – prosegue Prstifilippo – è da attribuire al malfunzionamento dei gocciolatoi. Durante il sopralluogo è stato possibile riscontrare ulteriori anomalie come ad esempio il ristagno delle acque piovane presso la pavimentazione stradale del parcheggio interno. Ho inoltre posto all’attenzione del tecnico l’assenza del parapetto presso il dislivello maggiore tra la quota di calpestio stradale e quella dell’attigua area verde, frequentata da bambini per lo svolgimento di attività ludiche. Adesso il geometra Di Giovanni provvederà ad inoltrare agli uffici la relazione corredata dalla documentazione fotografica prodotta in occasione del sopralluogo, per la programmazione di un intervento preliminare di messa in sicurezza dei cornicioni in attesa del progetto che prevede il rifacimento dei prospetti di ogni edificio”.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it