Disinnesco bomba inesplosa al porto: il dettaglio delle operazione di evacuazione

Redazione

Palermo - Le operazioni inizieranno alle 6 del mattino

Disinnesco bomba inesplosa al porto: il dettaglio delle operazione di evacuazione
Il sindaco Orlando ha emanato l'ordinanza di evacuazione totale in un raggio di 400 metri dal luogo del ritrovamento

Disinnesco bomba inesplosa al porto: il dettaglio delle operazione di evacuazione

07 Settembre 2020 - 10:00

Il sindaco Leoluca Orlando ha emanato l’ordinanza con la quale dispone per domenica prossima, 13 Settembre 2020 – dalle ore 6 alle ore 9 e fino al termine delle operazioni – l’evacuazione totale “delle persone e animali” in un raggio di 400 metri dalla bomba da aereo ancora inesplosa e risalente alla II Guerra Mondiale, rinvenuta nell’area del Porto di Palermo.

Le strade interessate sono le seguenti: Via Crispi dal 90 al 290; Piazza della Pace dal 1 al 13; Via collegio di Maria al Borgo intero tratto; Via Archimede dal 2 al 80 e dal 1 al 65; Via della Cera intero tratto; Vicolo del Celso intero tratto; Via del Commercio intero tratto; Via delle Prigioni intero tratto; Via Conte Ruggero dal 2 al 74 e dal 1 al 91; Vicolo Morici intero tratto; Via Dalia dal 2 al 78/b e dal 1 al 85; Piazza Vittorio Strazzeri intero tratto; Via Ettore Ximenes dal 2 al 40 e dal 1 al 73; Piazza Ettore Ximenes intero tratto; Via Borgo Nuovo intero tratto; via Giuseppe La Masa intero tratto; Via Gabriele Bonomo intero tratto; Via Anime Sante intero tratto; Via Requisenz intero tratto; Via Empedocle dal 2 al 22 e dal 1 al 45; Cortile Anime Sante intero tratto; Via Auferi intero tratto; Vicolo Scalici intero tratto; Piazza Requisenz intero tratto; Vicolo Auferi intero tratto; Cortile Auferi intero tratto; Via Tommaso Campailla intero tratto; Via Domenico Scinà intero tratto; Largo Edoardo Alfano intero tratto; Via Quintino Sella dal 2 al 16 e dal 1 al 11; Via Ettore Pais intero tratto; Via Rosario Gerbasi intero tratto; Via Cusimano intero tratto; Vicolo Basso intero tratto; Via Corselli intero tratto; Via Fiorelli intero tratto; Via dello Speziale intero tratto; Via del Medico intero tratto; Via Bontà intero tratto; Piazzetta Mulino a Vento intero tratto; Piazza Vincenzo Linares intero tratto; Via Fiammetta intero tratto; Via Domenico Schiavo intero tratto; Via Principe di Scordia dal 88 al 190 e dal 67 al 173; Via Rosina Muzio Salvo intero tratto; Via Benedetto Gravina dal 2 al 82 e dal 1 al 99; Via Emerigo Amari dal 2 al 100 e dal 1 al 87; Via Ammiraglio Gravina dal 2 al 56 e dal 1 al 69; Via Principe di Belmonte dal 2 al 44 e dal 1 al 47; Via Principe di Granatelli dal 2 al 32 e dal 1 al 19; Via Mariano Stabile dal 1 al 29; Via Michele Miraglia intero tratto; Via Ruffino intero tratto; Cortile San Marco dal 1 al 1; Vicolo San Marco intero tratto; Via Forno al Borgo Nuovo intero tratto; Via Pier delle Vigne intero tratto; Cortile Lo Verde intero tratto; Cortile Empledocle dal 5 al 15; Vicolo della Stecca intero tratto; Vicolo dello Spezio dal 2 al 34; Vicolo Biagio Rossi intero tratto; Cortile Bentley intero tratto.

Dalle ore 06 e fino alle ore 09, orario di inizio e fine operazioni di evacuazione: è fatto divieto di accesso nell’area circostante per un raggio di 400 metri dal luogo di rinvenimento dell’ordigno a eccezione: dei veicoli obbligati a defluire dalla zona interdetta alla circolazione; dei veicoli di servizio delle Forze dell’Ordine, dei vigili del fuoco, dei veicoli di soccorso medico e altri veicoli autorizzati. É fatto divieto di sosta con rimozione forzata, in ambo i lati di via Francesco Crispi e nelle traverse, comprese dal civico 90 al civico 290, per una a una profondità di 50 metri, nonché in tutti i lati di piazza della Pace e di Piazza Ucciardone, come meglio sarà descritto nella Ordinanza Dirigenziale dell’Ufficio Mobilità Urbana.

Dalle ore 9 e fino al temine delle operazioni di recupero dell’ordigno bellico: è fatto divieto di circolazione, veicolare e pedonale, nel raggio di 400 metri dal luogo dell’ubicazione dell’ordigno; il personale della Polizia Municipale, delle Forze dell’Ordine e della Protezione Civile, è autorizzato ad impartire ogni e qualsiasi disposizione conseguente, predisponendo sul territorio adeguato pattugliamento e conseguenti percorsi alternativi per la circolazione stradale; nell’ambito del perimetro di salvaguardia è disposta, sempre dalle ore 6 e fino a conclusione delle operazioni di rimozione dell’ordigno, la chiusura di tutte le attività religiose, commerciali, artigianali, agricole, produttive in genere, dei pubblici esercizi e della distribuzione dei carburanti, delle strutture ricettive e assistenziali, dei mercati e di qualsiasi altra attività; è vietata la circolazione e sosta del personale all’interno delle aree scoperte di pertinenza delle caserme, come da Ordinanza Prefettizia, che dovranno predisporre apposite pianificazioni per la garanzia del proprio personale; ogni esigenza di forza maggiore che abbia la necessità di disattendere la presente Ordinanza deve essere immediatamente comunicata al Centro Coordinamento Soccorsi costituito presso la Prefettura; viene predisposta in Piazza Don Sturzo l’area di attesa per gli spostamenti nelle strutture di accoglienza con apposito servizio bus-navetta dell’Amat, a partire dalle ore 6; vengono predisposte le strutture di accoglienza presso lo Stadio Comunale “Renzo Barbera”, il Pala-Oreto e il Pala-Mangano; quanto disposto con la presente ordinanza verrà portato a conoscenza dei cittadini interessati mediante avvisi apposti negli edifici, manifesti, locandine, comunicati stampa e con apposita campagna informativa.

I contravventori saranno passibili dei provvedimenti previsti dalla normativa vigente in materia, e segnatamente dall’articolo 650 del Codice Penale; il corpo di Polizia Municipale e le Forze dell’Ordine sono incaricate di far rispettare la presente Ordinanza. I cittadini interessati dall’evacuazione, atteso che si è nella Fase 3 – Misure di contenimento dell’Emergenza Covid-19, devono indossare la mascherina facciale di protezione e mantenere il distanziamento sociale, durante le operazioni di allontanamento dalla propria abitazione. L’evacuazione dovrà completarsi entro le ore 9 e cesserà con la conclusione delle operazioni di disinnesco e allontanamento definitivo dell’ordigno bellico. La Protezione Civile e le strutture comunali verranno incontro alle necessità di tutti i cittadini, in particolare delle famiglie con bambini piccoli, degli anziani e delle persone con disabilità.

PUNTO DI RACCOLTA: servizio navetta gratuito Amat, con partenza da Piazza Don Luigi Sturzo. CENTRI DI ACCOGLIENZA: Stadio Comunale “Renzo Barbera” Viale del Fante; Pala-Uditore (Mangano) – Via Ugo Perricone Engel 14; Pala-Oreto – Via Santa Maria di Gesù 11.

NORME GENERALI DI COMPORTAMENTO: Chiudere o disattivare contatori del gas e dell’acqua. Portare con sé i medicinali di bisogno, documenti e quanto strettamente necessario. Aiutare chi ne ha bisogno, specialmente anziani e persone con disabilità. Lasciare aperti, dal primo piano in su, vetrate e infissi in vetro, chiudendo però serrande e persiane. I cittadini interessati dall’evacuazione, atteso che si è nella Fase 3 – Misure di contenimento dell’Emergenza Covid-19, devono indossare la mascherina facciale di protezione e mantenere il distanziamento sociale, durante le operazioni di allontanamento dalla propria abitazione.

INFORMAZIONI: Si può contattare il Centro Operativo Comunale di Protezione Civile al numero 091.7401015 dal Lunedì al Venerdì (ore 9 – 13 e ore 14 – 18); Si invita la popolazione a utilizzare, per aggiornamenti in tempo reale anche nella giornata di Domenica 13, il canale gratuito della App Telegram t.me/ProtezioneCivilePalermo tramite il proprio smartphone.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Disinnesco bomba inesplosa al porto: il dettaglio delle operazione di evacuazione”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it