Monreale, controlli dei carabinieri e della municipale: “State a casa per favore”

Redazione

Cronaca - Emergenza coronavirus

Monreale, controlli dei carabinieri e della municipale: “State a casa per favore”
Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri e della polizia municipale

Monreale, controlli dei carabinieri e della municipale: “State a casa per favore”

14 Marzo 2020 - 15:10

Continuano senza sosta i controlli dei carabinieri e della polizia municipale per invitare la gente a rimere a casa in questo momento drammatico che sta vivendo l’intero paese. Il sindaco di Monreale, Alberto Arcidiacono, d’accordo con le forze dell’ordine ha aumentato il piano di controlli per “beccare” i furbetti della falsa autocertificazione. Ricordiamo, che secondo il decreto del premier Giuseppe Conte si può uscire da casa solo per motivi di lavoro, necessità e salute. E comunque può uscire solo una persona per volta.

I carabineri e la polizia municipale, con grande sforzo e impegno, stanno cercando di monitorare il territorio e fermano le persone anche a piedi che devono avere dei validi motivi per uscire. Probabile che nei prossimi giorni sarà decisa la chiusura della villa comunale. Stamattina, nel corso, file ordinate delle persone in attesa di entrare nei negozi di alimentari e controlli della municipale che hanno invitato delle persone a rientrare a casa immediatamente.

Ieri sera, invece, controlli notturni all’ingresso di Pioppo per monitorare il passaggio delle auto e dei motorini. Beccati alcuni giovani per strada oltre l’orario di cena e quindi fuori senza un valido motivo. Anche loro invitati a rientrare in poco tempo a casa.

Altre notizie su monrealepress

2 commenti a “Monreale, controlli dei carabinieri e della municipale: “State a casa per favore””

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it