Monreale, “Cambio rotta”: il libro che fa riflettere sulla disabilità

Redazione

Cronaca - La presentazione al Circolo Italia

Monreale, “Cambio rotta”: il libro che fa riflettere sulla disabilità
Grande la presenza di pubblico alla presentazione del libro

Monreale, “Cambio rotta”: il libro che fa riflettere sulla disabilità

30 Gennaio 2020 - 17:00

Oltre le aspettative la partecipazione di pubblico, in occasione della presentazione del libro di Marco Rossato e Simona Merlo “Cambio Rotta”, avvenuta ieri pomeriggio a Monreale al Circolo Italia. Presenti l’autrice Simona Merlo, giornalista e scrittrice, affiancata da Gianni Ferraro psicoterapeuta, Salvatore Porrovecchio e Salvo Campanella, coordinati dalla bravissima Daniela Balsano.

Scopo dell’evento non era tanto la presentazione del libro in sé, quanto focalizzare l’attenzione sul mondo della disabilità e su come bisogna reagire alla disabilità facendone un punto di forza e di risorsa. Marco Rossato, a seguito di un incidente motociclistico perde l’uso delle gambe. Non si rassegna nè si compiange, anzi affronta il nuovo modo di vivere con una sfida, sfida di coraggio e di libertà senza confini. Diventa istruttore di vela e con il suo trimarano di 8 metri, da solo con la semplice compagnia del suo cagnolino Muttley percorre tutta la penisola italiana veleggiando sotto costa, entro le 6 miglia, un viaggio che dalla partenza di Venezia nel 2018 lo porta dopo 60 tappe a Genova in un tempo di soli 5 mesi, rivelando grande carattere e spirito di adattamento.

Il viaggio, rientrante nel progetto TRI Sail All, e le soste, sono stati l’occasione per indagare sull’inquinamento marino delle microplastiche, ma soprattutto sul mondo della disabilità e del come i vari porti italiani si interfacciano con questa problematica. Nel 2019 Marco Rossato in collaborazione con le Unità Spinali di alcuni Ospedali italiani e con le marine interessate, ha illustrato la sua testimonianza a Firenze, Perugia, Livorno dimostrando che anche chi è affetto da disabilità, può grazie allo sport, affrontare le varie difficolta che i soggetti diversamente abili trovano nel loro cammino di vita. Quello dello sport è stato un tema ripreso dal monrealese Salvo Campanella, anche lui costretto in una sedia a rotelle a seguito di un infortunio sul lavoro, ma che non si è rinchiuso nel suo disagio, ma anzi grazie allo sport, in particolare la bici, ha trovato la forza di reagire e di guardare al futuro con più ottimismo.

“Bisogna andare nelle scuole, tra i bambini – il messaggio di Campanella – i bambini non guardano la carrozzina ma l’uomo, bisogna abbattere le barriere che non sono quelle fisiche ma soprattutto quelle culturali”. Concetto quest’ultimo ripreso da Gianni Ferraro, bisogna superare il concetto di pietismo e commiserazione, soffermandosi sul concetto di resilienza che è la capacità di far fronte in maniera positiva ad eventi traumatici restando sensibili alle opportunità positive che la vita offre.

Salvo Porrovecchio, Garante dei diritti dei disabili presso il Comune di Monreale, ha sottolineato che “non basta avere una sede al Comune, essa deve diventare sede di confronto e partecipazione fattiva di tutti i soggetti”. Simona Corleo, nello scrivere il libro è riuscita ad immedesimarsi e a trasmettere con le sue parole, le emozioni, le sensazioni e i pensieri di Marco Rossato mentre l’ottima coordinatrice Daniela Balsano ha saputo destreggiarsi tra i relatori con rara maestria e professionalità. Tiziano Ferraro, della Compagnia Tritone, ha concluso la manifestazione cantando due brani del suo repertorio.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Monreale, “Cambio rotta”: il libro che fa riflettere sulla disabilità”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it