Imbrattano busto del sindaco ucciso dalla mafia: denunciati due minorenni

Redazione

Regione - Corleone

Imbrattano busto del sindaco ucciso dalla mafia: denunciati due minorenni
Sono due fratelli giovanissimi di Corleone

Imbrattano busto del sindaco ucciso dalla mafia: denunciati due minorenni

13 Gennaio 2020 - 16:39

Sono stati identificati e denunciati dalla polizia di stato due minorenni accusati di avere imbrattato il busto in bronzo dedicato a Bernardino Verro, sindaco di Corleone, ucciso dalla mafia nel 1915. Il 18 dicembre scorso, la scoperta fatta nella centrale piazza Nascè del paese del Palermitano che diede i natali ai superboss di mafia Bernardo Provenzano e Totò Riina, aveva destato forte indignazione nella comunità. Gli agenti del commissariato hanno immediatamente avviato le indagini ed è così emerso che ad imbrattare il busto erano stati due giovanissimi fratelli del posto, individuati attraverso la visione delle immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza della zona. Come confessato in commissariato da uno di loro, hanno imbrattato il busto mentre giocavano tra di loro a lanciare “per divertimento” della pasta di pizza recuperata dai rifiuti di un vicino esercizio commerciale. I due fratelli sono stati denunciati per deturpamento e imbrattamento di cose altrui.

“A seguito di quanto accaduto e dell’allarme generato dalla grave condotta degli autori – spiegano dalla Questura – gli agenti del locale Commissariato, hanno immediatamente avviato capillari indagini sul territorio al fine di identificarne gli autori. Nel breve volgere di pochi giorni è stato così accertato che ad imbrattare il busto fossero stati due giovanissimi fratelli del posto, individuati attraverso la visione delle immagini di alcuni sistemi di videosorveglianza della zona”.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Imbrattano busto del sindaco ucciso dalla mafia: denunciati due minorenni”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it