Notre-Dame, incendio sotto controllo: le prime immagini della distruzione

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo

Notre-Dame, incendio sotto controllo: le prime immagini della distruzione
La cattedrale di Parigi di Notre-Dame è stata parzialmente distrutta da un incendio

Notre-Dame, incendio sotto controllo: le prime immagini della distruzione

16 Aprile 2019 - 08:58

La cattedrale di Parigi di Notre-Dame è stata parzialmente distrutta da un incendio divampato ieri intorno alle 18,50 da una delle impalcature dei lavori di ristrutturazione in corso sul monumento. I vigili del fuoco hanno lavorato incessantemente per tutta la notte. Le fiamme sono state domate.

“L’incendio è spento, ma la stabilità della cattedrale e la profondità strutturale del danno sono ancora incerti” – ha detto il segretario di Stato francese all’Interno, Laurent Nunez, arrivato sul posto all’alba, citato da Le Figaro. Convocata alle 8 una riunione di esperti che faranno il punto delle situazione con i vigili del fuoco, anche per capire se questi potranno continuare la loro missione all’interno della cattedrale. “Sul posto – ha detto Nunez – sono ancora al lavoro un centinaio di vigili del fuoco con otto mezzi antincendio. La questione – ha concluso – è strutturale: sapere come l’edificio resisterà al gravissimo incendio che ha subito la notte scorsa”.

Dalle prime immagini scattate dai vigili del fuoco, si vede la volta della navata centrale crollata in alcune sezioni e sul transetto, dove poggiava la guglia. Dalle voragini sulla volta si vedono i bagliori della struttura del tetto che ancora brucia. I rilievi in marmo appaiono bruniti dal fumo e in fondo all’abside si vede la croce dell’Altare maggiore. Il presidente Emmanuel Macron in preda alla commozione, ha dato il primo segnale di riscossa: “Abbiamo evitato il peggio grazie al coraggio dei pompieri, abbiamo salvato la struttura, la facciata. La ricostruiremo, tutti insieme, è quello che i francesi si aspettano, che la nostra storia merita”. La Procura della capitale ha aperto un’inchiesta per disastro colposo.

Intanto il miliardario francese Francois Pinault donerà 100 milioni di euro per la ricostruzione di Notre Dame devastata dall’incendio. Pinault è il fondatore di Kering, il gigante del lusso che controlla Gucci e Balenciaga. LVHM, che controlla Louis Vuitton ha promesso 200 milioni,  la compagnia petrolifera francese Total ha annunciato una grossa donazione per finanziare la ricostruzione di 100 milioni di euro. Anche Martin e Oliver Boygues, eredi del gruppo industriale Boygues, hanno annunciato una donazione di 10 milioni di euro attraverso la holding familiare SCDM.

L’Arcivescovo di Monreale Monsignor Michele Pennisi, ha inviato un messaggio come segno di solidarietà con la Cattedrale di Notre Dame, e ha disposto che questa sera al termine della Celebrazione Eucaristica vespertina alle 18,30, si canti la Salve Regina e si suonino a rintocchi le campane del Duomo di Monreale. La Cattedrale di Monreale, dove sono conservate delle reliquie di san Luigi IX dei Francesi, fu oggetto di un rovinoso incendio avvenuto l’11 novembre 1811, che distrusse una parte del soffitto ligneo, restaurato tra il 1816 e il 1837, e furono seriamente danneggiati i mosaici, l’organo e le tombe reali.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it