eToro recensioni (2021): tutto quello che c’è da sapere sulla piattaforma

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Trading

eToro recensioni (2021): tutto quello che c’è da sapere sulla piattaforma
La nostra guida sul famosissimo broker e sulle modalità di investimento presenti

eToro recensioni (2021): tutto quello che c’è da sapere sulla piattaforma

27 Gennaio 2021 - 15:21

Quando si parla di finanza, spesso si tende a storcere il naso se non si fa parte di quelli considerati “addetti ai lavori”. Eppure, sono tantissimi quelli che vorrebbero far parte di questo mondo, cominciando finalmente a investire in proprio in modo da far fruttare i propri risparmi.

Grazie fortunatamente all’incredibile balzo tecnologico contemporaneo, unito all’avanzata inarrestabile di internet, sono tantissime quelle persone che vogliono e possono avere letteralmente a portata di mano l’accesso ai mercati finanziari grazie alle cosiddette piattaforme per il trading online. E una su tutte è sicuramente eToro.

A questo proposito abbiamo deciso di sviluppare la nostra guida sul famosissimo broker e sulle modalità di investimento presenti in esso avvalendoci del supporto degli esperti di trading online di Edilbroker.it e delle recensioni etoro che potrete trovare cliccando sul link.

Origini e successo di eToro

Nato col nome RetailFX nel 2007 proprio ad indicare l’inclinazione verso la fetta retail del trading online, eToro è un broker online la cui storia risale a un’idea partorita dalle menti di due fratelli provenienti da una famiglia di banchieri israeliani, i famosi Yoni e Ronen Assia.

Questi hanno cambiato il nome in eToro e reso pubblica la propria piattaforma nel 2010 con l’uscita di eToro Open Book. La cosa interessante è che già allora era presente quella che probabilmente è la feature più famosa della piattaforma: il Copy Trading.

La funzione Copy Trading

Questa funziona è un strumento decisamente pratico e facilmente utilizzabile anche da tutti coloro i quali non sono ancora a un livello avanzato in quanto a capacità di trading.

Il Copy Trading si basa infatti sulla possibilità di poter copiare interamente il portafoglio azioni di uno dei milioni di trader presenti in piattaforma e livellare gli investimenti ai propri fondi aprendo in automatico ogni posizione presente nel proprio portafoglio azionario.

Questa modalità ha reso eToro e la sua attitudine decisamente Social anche tra tante persone che non si sono mai avvicinate al trading online prima di incontrare il famoso servizio di brokeraggio, convinte di poter guadagnare anche essendo digiuni di conoscenze in materia di trading online.

In realtà, lo stesso Copy Trading ha in sé una buona dose di studio parallelo a quello “classico”, in cui piuttosto che studiare gli asset finanziari maggiormente profittevoli si passa allo studiare i trader più affidabili o che permettono di guadagnare maggiormente.

A questo proposito, ricordiamo che i trader più famosi iscritti a eToro maggiormente “copiati” vengono chiamati Top Investors e sono la controparte degli influencer presenti nei social network più famosi, con la differenza sostanziale che questi hanno raggiunto il successo grazie a una serie di investimenti proficui.

Tipologie di investimento

Su eToro è possibile utilizzare il Copy Trading e tutto il supporto della community nato dal concetto fondante di Social Trading per investire su una grandissima varietà di asset finanziari. Di fatto però, gli strumenti di investimento maggiormente utilizzati per investire su eToro sono fondamentalmente due:

  • Trading online in modalità DMA: questa permette di accedere direttamente ai mercati finanziari e di investire in azioni “pure” acquisendo una porzione percentuale di quel dato asset, divenendone un investitore a tutti gli effetti.

  • Trading online con CFD: i cosiddetti “Contratti per differenza”, o CFD, sono uno strumento finanziario derivato maggiormente flessibili se confrontati alla modalità di investimento precedente, in quanto non c’è bisogno di possedere l’asset, “scommettendo” piuttosto sulla quotazione che interessa quest’ultimo.

Riguardo l’ultima modalità di investimento, c’è da dire che questa permette decisamente maggiori margini di manovra poiché si andranno a puntare i propri capitali sulle oscillazioni di mercato, guadagnando di conseguenza non solo in caso di andamento positivo della quotazione ma anche in caso di andamento negativo. In quest’ultimo caso si utilizzerà una tecnica di trading detta vendita allo scoperto.

Detto ciò, vi lasciamo ricordandovi che le modalità sopraelencate sono comunque soggette spesso a fenomeni di volatilità, e quindi particolarmente instabili. Inoltre, se si è dei trader alle prime armi, sarebbe opportuno consultare materiale informativo, come quello concesso da altri broker online decisamente più consoni a chi è alle prime armi come il famoso ForexTB.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it