Il comune vince il ricorso: non dovrà versare 150 mila euro

Redazione

Cronaca - Sentenza ribaltata

Il comune vince il ricorso: non dovrà versare 150 mila euro
Il Comune viene rimborsato per le spese di lite sostenute per l’annullamento di un pesante decreto ingiuntivo di una Banca milanese

Il comune vince il ricorso: non dovrà versare 150 mila euro

09 Ottobre 2020 - 19:09

Il Comune di Monreale viene rimborsato per le spese di lite sostenute per l’annullamento di un pesante decreto ingiuntivo di una Banca milanese. A meno di un anno dalla sentenza con cui la Terza Sezione Civile del Tribunale di Palermo, accogliendo in toto l’opposizione al decreto ingiuntivo proposta dall’avvocato Andrea Rizzo, per conto del Comune, rigettava corpose pretese pecuniarie (tra sorte ed accessori l’importo avrebbe superato 150 mila euro) vantate, quale cessionaria di presunti crediti per erogazione energetica di Eni Spa, dalla Banca Farmafactoring Spa, nella tesoreria dell’Ente Locale pervengono quasi 15 mila euro giudizialmente liquidate a titolo di rimborso per le spese giudiziarie.

Esprime soddisfazione l’avvocato Rizzo che, appresa la notizia dai colleghi del grosso studio legale milanese che ha assistito la Banca, sottolinea come il risultato sia stato raggiunto senza ulteriori oneri per le dissestate casse dell’Ente, pur approfittando dell’occasione per invitare l’Ente Pubblico ad accelerare la procedura per conformare alla disciplina dell’equo compenso il regolamento sugli incarichi legali.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it