Monreale-Palermo in poco più di 15 minuti: a Filippo Ganna la prima tappa

Redazione

Cronaca - Giro d'Italia

Monreale-Palermo in poco più di 15 minuti: a Filippo Ganna la prima tappa
Ganna è partito da piazzale Florio con la sua bici color oro, per celebrare la sua vittoria al mondiale di Imola

Monreale-Palermo in poco più di 15 minuti: a Filippo Ganna la prima tappa

03 Ottobre 2020 - 16:39

É Filippo Ganna la prima maglia rosa dell’edizione 103 del Giro d’Italia. Ganna è partito da piazzale Florio con la sua bici color oro, per celebrare la sua vittoria, di qualche giorno fa, al mondiale di Imola. Ganna ha chiuso la prima tappa a cronometro, di 15,1 chilometri, nel tempo stratosferico di 15’24”.

“Ero uno dei favoriti, ma ho cercato di rimanere calma per indossare questa bellissima maglia – ha detto Ganna – Ce l’abbiamo fatta e ora speriamo sia di buon auspicio per i prossimi 20 giorni”.

Per il resto la tappa è stata molto scenografica per le bellezze artistiche e monumentali mostrate tra Monreale a Palermo. Spettacolare il passaggio dei ciclisti dall’Arco degli Angeli prima e da pizza Guglielmo e piazza Vittorio Emanuele poi. Ed impressionante la velocità dei ciclisti in via D’Aqcuisto e lungo la panoramica, con punte di velocità oltre i cento chilometri orari. Ora il Giro d’Italia prosegue in Sicilia, con altre tre tappe: la Alcamo-Agrigento, per un totale di 149 chilometri; la Enna-Etna (Linguaglossa, Piano Provenzana), per altri 150 chilometri; la Catania-Villafranca Tirrena, in provincia di Messina, per altri 140 chilometri.

“É stato un onore e una gioia assistere alla premiazione di Filippo Ganna, al suo debutto al Giro, qui a Palermo – ha detto il sindaco Orlando -. Rinnovo a lui i miei complimenti per la sua prima maglia rosa e ringrazio tutto lo staff e gli organizzatori della gara che hanno gestito la manifestazione con grande impegno e attenzione, soprattutto in periodo di Covid, evitando che si creassero assembramenti e situazioni rischiose per gli atleti e la cittadinanza. Esprimo, infine, il mio apprezzamento per tutta la struttura comunale e le partecipate che hanno contribuito alla buona riuscita della tappa palermitana, nonostante l’imprevisto del vento di scirocco che ha creato non pochi disagi. Per Palermo è stata una grande opportunità per far conoscere i propri tesori e per mostrare la propria capacità organizzativa”.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it