“Fase due” a Monreale, riaprono cimitero, villa e mercato del Contadino

Redazione

Cronaca - Emergenza coronavirus

“Fase due” a Monreale, riaprono cimitero, villa e mercato del Contadino
Nuove decisioni del sindaco Alberto Arcidiacono per la fine del "lockdown" - TUTTE LE NOVITA'

“Fase due” a Monreale, riaprono cimitero, villa e mercato del Contadino

03 Maggio 2020 - 14:52

Nuove decisioni del sindaco Alberto Arcidiacono che ha adottato una specifica ordinanza in merito all’emergenza coronavirus, alla luce degli ultimi esiti negativi comunicati dall’Asp di Palermo, della pubblicazione del Decreto della Presidenza del Consiglio dei Ministri del 26 Aprile scorso e delle ordinanze del presidente della Regione Siciliana Nello Musumeci. Il provvedimento entrerà in vigore domani con l’apertura del cimitero, Villa Comunale, mercato del Contadino.

NOVITA’ PER IL CIMITERO

L’accesso al cimitero comunale verrà consentito da martedì 5 maggio, dalle ore 14 alle 18. I giorni successivi l’apertura avrà luogo dalle ore 8 alle ore 13, con 40 persone alla volta, ultimo orario di ingresso alle ore 12,30 con obbligo di distanziamento di un metro, uso di mascherina e guanti. Il personale di sorveglianza avrà il compito di gestire e controllare. Le operazioni cimiteriali saranno effettuate nelle ore pomeridiane. Verrà, inoltre effettuata la sanificazione giornaliera dei servizi igienici e delle fontanelle.

RIAPRE LA VILLA

L’ingresso alla Villa comunale, sarà garantito tutti i giorni dalle ore 9 alle ore 19 a persone senza sintomatologia da infezione respiratoria e febbre e non soggette a misure di quarantena. Potranno accedere 10 persone alla volta con ultimo orario di ingresso alle ore 18,30. È vietato creare assembramenti, utilizzare le aree giochi, svolgere attività ludico-ricreative, fare feste e pic-nic.

SI’ AL MERCATO DEL CONTADINO DAL 10 MAGGIO

Da domenica 10 maggio è prevista la riapertura del mercato del contadino dalle ore 7,30 alle ore 13,30, riservato ai soli operatori commerciali aventi sede nel territorio del Comune di Monreale. Gli operatori hanno l’obbligo di delimitare, con apposito nastro segnaletico, gli spazi interessati alla vendita e vi sarà un unico ingresso per contingentare il numero di persone e garantire la distanza di sicurezza.

BAR, PIZZERIE E RISTORANTI: SOLO ASPORTO

Per le attività dei servizi di ristorazione (fra cui bar, pub, ristoranti, gelaterie, pasticcerie), a esclusione delle mense e del catering prosegue la sospensione. È consentita la ristorazione esclusivamente con consegna a domicilio, nel rispetto delle norme igienico-sanitarie sia per l’attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto, con l’obbligo di rispettare la distanza di sicurezza, il divieto di consumare i prodotti all’interno dei locali e di sostare vicino agli esercizi commerciali, che resteranno chiusi la domenica ad eccezione delle farmacie di turno e delle edicole. Prevista la consegna a domicilio dei prodotti alimentari e dei combustibili. Il mancato rispetto delle prescrizioni di cautela igienico-sanitaria costituisce reato e comporta l’applicazione della relativa sanzione penale, nonché dell’ulteriore sanzione amministrativa pecuniaria. Intanto, il sindaco Alberto Arcidiacono ha reso noto che anche gli esiti dell’ultimo elenco dei cittadini sottoposti a tampone dall’Asp, sono negativi.

Altre notizie su monrealepress

3 commenti a ““Fase due” a Monreale, riaprono cimitero, villa e mercato del Contadino”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it