Coronavirus, niente caffé e merendine: il sindaco chiude i negozi self-service

Redazione

Cronaca - Monreale

Coronavirus, niente caffé e merendine: il sindaco chiude i negozi self-service
Il sindaco Arcidiacono ha imposto la chiusura alle attività commerciali che lavorano esclusivamente sotto forma di self-service

Coronavirus, niente caffé e merendine: il sindaco chiude i negozi self-service

25 Marzo 2020 - 16:32

Al fine di contenere il rischio di diffusione del virus Covid-19, il sindaco di Monreale Alberto Arcidiacono, ha emesso una nuova ordinanza sindacale, con la quale dispone la chiusura di tutti i negozi e attività commerciali che utilizzano esclusivamente i self-service. La decisione è stata presa perchè tali attività commerciali non possono garantire nè la distanza minima di sicurezza e nemmeno che sia rispettato il divieto di assembramento. La violazione del provvedimento costituisce reato, e specificamente violazione dell’articolo 650 del codice penale, e comporta l’applicazione della relativa sanzione penale, nonché dell’ulteriore sanzione amministrativa pecuniaria.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Coronavirus, niente caffé e merendine: il sindaco chiude i negozi self-service”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it