Gestivano case a “luci rosse” in centro: arrestati in tre

Redazione

Palermo - Palermo

Gestivano case a “luci rosse” in centro: arrestati in tre
A finire in manette con l'operazione "Express service" due donne e un uomo

Gestivano case a “luci rosse” in centro: arrestati in tre

20 Febbraio 2020 - 12:31

L’operazione “Express service”, ha portato all’arresto di tre persone, due donne e un uomo: Maria Arena, 38 anni, Rita Barrile, 34 anni, e Felice Gambino, 47 anni: i tre gestivano diversi appartamenti trasformati in vere e proprie case a luci rosse. Gli agenti hanno dato esecuzione a un’ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal gip di Palermo su richiesta della Procura. Sono tutti sono ritenuti responsabili di esercizio di casa prostituzione, sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione.

Le indagini, condotte dagli agenti della Squadra mobile e coordinate dalla Procura del capoluogo siciliano, hanno permesso di scoprire come i tre avessero messo a disposizione di dieci ragazze palermitane e una romena alcuni appartamenti, a ridosso del centro cittadino, in cui prostituirsi. In alcuni casi le ragazze venivano accompagnate a casa dei clienti, in modo da assecondare le loro esigenze. I tre arrestati, inoltre, avrebbero svolto una vera e propria opera di intermediazione con i clienti, pubblicando annunci su siti Internet, pubblicizzando le ragazze a loro disposizione e prendendo per loro gli appuntamenti. Il costo delle prestazioni variava da 30 a 100 euro in base al tipo di servizio richiesto dal cliente e una percentuale andava ai destinatari della misura cautelare emessa dal gip. Durante l’operazione gli agenti hanno sequestrato anche un immobile in via Serenario, utilizzato per gli incontri.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Gestivano case a “luci rosse” in centro: arrestati in tre”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it