Da Monreale a Canale 5 per trovare la vecchia “fiamma”

Redazione

Cronaca - Sabato in Tv

Da Monreale a Canale 5 per trovare la vecchia “fiamma”
Giuseppe di Monreale si è rivolto a Maria De Filippi e al suo "C'è posta per te", per ritrovare un suo vecchio amore

Da Monreale a Canale 5 per trovare la vecchia “fiamma”

02 Febbraio 2020 - 18:28

Si è rivolto a Maria De Filippi e al suo “C’è posta per te”, per ritrovare una vecchia fiamma. Protagonista della puntata andata in onda ieri sera su Canale 5 del famoso programma della De Filippi è Giuseppe. Un “giovanotto” di 91 anni di Monreale, che nel 1950 a 20 anni conosce Giovanna, 13 anni, di Trapani.

I due non hanno una storia, entrambi si sposano e prendono strade diverse. Giuseppe, rimane vedovo dopo 60 anni di matrimonio e quando qualcuno gli dice che Giovanna di Trapani lo saluta, inizia a cercarla. I due – dicono – iniziano a sentirsi, lui vuole andare a trovarla, ma lei inizia a tergiversare. Lui allora decide di rivolgersi a Maria De Filippi. “Cerco Giovanna, un amore di gioventù. Vive a Trapani, in via Cofano, non la vedo da quando avevo 13 anni”.

Iniziano allora le ricerche di questa famosa Giovanna. E la redazione del programma ne trova addirittura tre. Ma nessuna si ricordava dell’uomo. La prima arriva da Palermo e accetta l’invito perché pensa sia il marito che l’ha lasciata 15 anni fa. In studio entra la Giovanna 2 e Giuseppe fa un’altra smorfia: “No, malgrado 70 anni non posso credere che abbia questo viso”. La donna risponde a Giuseppe: “Non cerchi me, però c’è un’altra Giovanna di via Cofano. Si chiama Giovanna Di Stefano come me. Il marito aveva un supermercato, è sposata”. Entra a questo punto Giovanna numero 3. In prima serata su Canale 5, parte l’inciucio di paese tra le due comari, poi Giovanna 3 si siede, ma Giuseppe non è contento.

“Mi riconosci? No, Maria, è grossa di viso, quella era più fine”, dice Giuseppe alla De Filippi. Ma si intuisce fin da subito che Giovanna 3 fa la smemorata: “Sono sposata, abito, anzi abitavo in via Cofano, tanti anni fa, sì ho conosciuto un uomo di Monreale, ma alcune cose si rimuovono. Non lo riconosco, non lo riconosco assolutamente. Se ho mai avuto un’amica di nome Orsola? Sì, ma ce ne sono tante, è un nome comune”. Giuseppe si morde le mani, richiama con un gesto la De Filippi e dice: “No, ti sei sbagliata, quella che cerco io è separata da 15 anni e vive da sola. Vieni qua, il padre si chiama Gaetano e faceva il pittore delle case”. Maria De Filippi chiede: “Giovanna 3, che lavoro faceva tuo padre?”. La donna: “Eh mio padre faceva tanti lavori, anche l’imbianchino. Come si chiama? Gaetano, anzi no Salvatore. E poi c’è Michele”. Sembra che neanche l’ultima Giovanna, 80 anni sia quella giusta. Poi, la sorpresa durante un fuori onda. Maria saluta le tre donne e si avvicina a Giuseppe. Che le confida: “Madonna mia mizzichella, sai, lei è molto ritrosa… comunque, Maria, ti vedo seeeempreee, seeempreee”, ma la De Filippi: “Guarda che ci sono molte cose che coincidono però ti prometto che continuo a cercare. Quando le hai detto “chiama Maria” lei era contenta?” “No, mi diceva non farlo”, “Ecco, vedrai che ti chiamerà”.

La conduttrice parla con l’ospite ignara di ciò che accade dietro le quinte, mentre i telespettatori lo sanno dalla scritta in sovraimpressione: “Aspettate, Maria non sa che Giovanna ha cambiato idea”. Pochi minuti dopo, Giuseppe, seduto su un divanetto, viene raggiunto dalla Giovanna 3, mortificata per aver mentito alla “signora Maria”: “Sono Giovanna Di Stefano e ho detto una bugia a Maria. La stimo molto, io sono Giovanna Di Stefano, sono tornata per rispetto a Maria che è giovanissima. Io non volevo dirlo a tutti. Anche tu hai avuto un “lapis” (lapsus, ndr) a venire qui per fare non so cosa. Non sono una persona sporca e bugiarda, lì per lì non ti ho riconosciuto, ma ho mentito a Maria. Mi sento male per questo. Io sono sposata. Non mi devi cercare più”, dice la donna a Giuseppe, che a 91 anni, ha finalmente capito cosa significa essere “friendzonato“.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it