Mafia, condanne ad oltre 100 anni di carcere per 18 affiliati a cosa nostra

Redazione

Palermo - La sentenza

Mafia, condanne ad oltre 100 anni di carcere per 18 affiliati a cosa nostra
Oltre un secolo di carcere per 18 condannati e due assolti

Mafia, condanne ad oltre 100 anni di carcere per 18 affiliati a cosa nostra

07 Gennaio 2020 - 18:50

Oltre un secolo di carcere per 18 condannati e due assolti: questo l’esito del processo d’appello al clan di Santa Maria di Gesù. In primo grado erano stati tutti condannati gli imputati che, nel 2016, secondo le indagini del Ros, si erano riorganizzati partendo proprio dal rispetto delle vecchie regole di cosa nostra. Oggi la Corte di appello presieduta da Fabio Marino – l’accusa era rappresentata dal sostituto pg Carlo Marzella – ha pronunciato la sentenza di condanna per 18 imputati e l’assoluzione per Gaspare La Mantia (in primo grado condannato a 2 anni) e Giovanni Piacente (1 anno e 6 mesi in primo grado). La Corte per quanto riguarda La Mantia, difeso dagli avvocati Giovanni Rizzuti e Pasquale Contorno, ha anche disposto la restituzione dell’azienda edile sequestrata.

Le condanne (tra parentesi quelle di primo grado): Antonio Adelfio 7 anni e 3 mesi (12 anni), Vincenzo Adelfio 9 anni e 4 mesi (14 anni), Antonino Capizzi 8 anni e 8 mesi (11 anni e 4 mesi), Salvatore Maria Capizzi 6 anni (10 anni e 8 mesi), Salvatore Di Blasi 6 anni e 6 mesi (11 anni e 2 mesi), Stefano Di Blasi 4 anni (conferma), Francesco Di Marco 6 anni e 6 mesi (11 anni e 2 mesi), Gaetano Di Marco 6 anni e 4 mesi (11 anni e 2 mesi), Andrea Di Matteo 6 anni (conferma), Fabrizio Gambino 6 anni (10 anni e 8 mesi), Alfredo Giordano, ex direttore di sala del Teatro Massimo, 4 anni e 8 mesi (6 anni e 8 mesi), Giovanni Messina 6 anni e 10 mesi (11 anni e 6 mesi), Antonino Pipitone 14 anni e 2 mesi (17 e 6 mesi), Santi Pullarà 6 anni (10 anni e 8 mesi), Gregorio Ribaudo 6 anni (10 anni e 8 mesi), Mario Taormina 8 anni e 6 mesi (11 anni e 2 mesi), Giovanni Tusa 6 anni (10 anni e 8 mesi), Antonino Carletto 2 anni (4 anni). (AGI) Pa8/Mrg

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it