Da Vittorio Emanuele a Conte: le sorelle monrealesi che hanno visto la storia

Redazione

Cronaca - Il 100esimo compleanno

Da Vittorio Emanuele a Conte: le sorelle monrealesi che hanno visto la storia
Anche l’Arcivescovo Pennisi si unirà alla festa con un messaggio e la sua speciale benedizione

Da Vittorio Emanuele a Conte: le sorelle monrealesi che hanno visto la storia

05 Dicembre 2019 - 16:36

Potremmo definirle le sorelle “record”. Sono Vincenzina e Giuseppina Li Virghi. Monrealesi Doc che insieme alla loro numerosa famiglia, fatta di figli, nipoti e pronipoti domenica 8 dicembre festeggieranno il 100esimo compleanno di Vincenzina. Ma non è finita, perchè proprio lo scorso 25 novembre, la sorella Giuseppina ha festeggiato il suo 104esimo compleanno. Dunque ancora festa grande per la famiglia Li Virghi-Badagliacca e, anche per Monreale.

L’Amministrazione comunale, parteciperà all’evento con la presenza del sindaco Alberto Arcidiacono e del presidente del Consiglio Comunale Marco Intravaia. Alla neo centenaria sarà consegnata una targa ricordo con gli auguri dell’intera cittadinanza. Anche l’Arcivescovo di Monreale Monsignor Michele Pennisi si unirà ai festeggiamenti del 100° compleanno con un messaggio augurale e la sua speciale Benedizione.

A poco più di un anno dalla fine della I guerra mondiale (11 novembre 1918), Vincenzina Li Virghi nasce a Monreale il giorno 8 dicembre 1919 da Francesco Li Virghi, detto “Cicciu u bizzarru”, e Maria Concetta Messina; il nonno Giuseppe detto “Piddu” si era unito nel 1860 alla spedizione dei “Mille” guidata da Giuseppe Garibaldi e con il quale, legato da forte amicizia, diventa “compare” per avere quest’ultimo battezzato uno dei figli. Fra gli avi vanta pure la presenza di un sacerdote, il Canonico Antonino Li Virghi della Collegiata di Monreale. Ha vissuto in pieno, a partire dal primo dopoguerra, il periodo storico dei conflitti mondiali con tutti i disagi e conseguenze sociali propri del particolare momento. Il padre Francesco, infatti, dopo avere partecipato come soldato alla prima grande guerra è stato costretto ad emigrare in America per potere assicurare un futuro migliore alla moglie Maria Concetta e alle quattro figlie
che avrebbe portato con sé nel lontano continente, intento purtroppo rimasto tale per la sua scomparsa prematura lontano dalla famiglia.

Cresciuta con la mamma, non senza difficoltà, ha sempre dimorato nella nostra città di Monreale ed è qui che ha costruito tutta la sua vita. Ultima di quattro figlie: la sorella Anna suora, fin dalla loro fondazione, nelle Oblate al Divino Amore alla Badiella, la sorella Giuseppina di 104 anni con la quale vive tutt’ora e la sorella Fina unica ad essersi sposata e che, con Pietro Badagliacca, darà origine ad una numerosa discendenza. Anche se rimaste nubili, la “zia Vincenzina” insieme alla sorella Giuseppina, sono state sempre un punto di riferimento e di unione per tutta la famiglia e ad oggi stanno avendo la gioia di vedere e vivere la quinta generazione dei nipoti vantando 9 nipoti e 7 acquisiti, 22 pronipoti e 20 acquisiti, 41 trisnipoti e 27 acquisiti, 4 quadrisnipoti, per un totale di 130.

Nel suo secolo di vita, giusto per sintetizzare, la “zia Vincenzina” ha vissuto una guerra mondiale, ivi compreso il ventennio fascista e il passaggio dalla monarchia alla repubblica; ha visto nove Papi, due Re e 1 Dittatore, dodici Presidenti della Repubblica e dieci Arcivescovi di Monreale. La sorella ultracentenaria e i nipoti la festeggeranno insieme ad amici e parenti e alla festeggiata toccherà spegnere le sue prime 100 candeline. A Vincenzina, alla sorella Vincenzina e ai familiari, gli auguri da parte della Redazione Migi Press.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Da Vittorio Emanuele a Conte: le sorelle monrealesi che hanno visto la storia”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it