Economia, focus sui piani di accumulo Capitale (PAC): cosa sono e come sceglierli

Redazione

Dall'Italia e dal Mondo - Economia

Economia, focus sui piani di accumulo Capitale (PAC): cosa sono e come sceglierli
I PAC sono dei prodotti finanziari grazie ai quali si va a creare un capitale nel lungo periodo

Economia, focus sui piani di accumulo Capitale (PAC): cosa sono e come sceglierli

17 Aprile 2019 - 09:26

I Piani di Accumulo Capitale (PAC) sono dei prodotti finanziari grazie ai quali si va a creare un capitale nel lungo periodo, attraverso l’effettuazione di versamenti costanti nel tempo, con cifre variabili, e che possono partire anche da importi bassi.

Il capitale che si accumula, viene investito nei mercati azionari, obbligazionari e nelle materie prime; in base alla soluzione scelta variano i rischi e di conseguenza i potenziali guadagni. Questo genere di investimento finanziario consente di investire su mercati molto volatili anche a chi ha minore disponibilità di capitale, il meccanismo di questi ultimi punta a ridurre i rischi, perché i soldi sono versati a poco a poco, frazionando gli acquisti in periodi lunghi.

Con questa diluizione degli acquisti, sul mercato si possono trovare momenti in cui quello che si compra ha un valore più alto o più basso, ottenendo così una mediazione del prezzo che alla lunga riduce il rischio legato alle oscillazioni. I punti in cui i valori di acquisto sono bassi rappresentano un’opportunità positiva per l’investitore per comprare e generare una base solida al proprio PAC.

Dopo aver menzionato cosa sono i PAC, è bene capire a chi conviene fare un investimento di questo genere, la guida realizzata da Affari Miei ci viene in supporto, specificando che il PAC rappresenta oltre che una forma d’investimento anche una strategia, che conviene a chi ha un capitale ridotto o inesistente, oppure a chi soffre emotivamente i mercati. Al contrario, questa formula d’investimento non è consigliata a chi non sopporta le oscillazioni e a chi ha a disposizione pochi soldi e deve utilizzarli nel breve termine.

In molti si chiedono se la strategia del PAC possa rivelarsi quella vincente, su questo è bene dire che se si guardano solo i numeri la risposta è sicuramente negativa, perché non è possibile fare gli aggiustamenti necessari nei periodi definiti buoni o cattivi. Se il soggetto non capisce molto di investimenti, non ha grosse capacità di risparmio e voglia e tempo di studiare e correre dei rischi, i Piani di Accumulo Capitale possono rappresentare una buona soluzione.

Per iniziare seguendo una strategia precisa è bene costruire il PAC basandosi su un fondo, acquistando contemporaneamente più azioni e diversificando il rischio. Le banche e gli uffici postali fanno le stesse cose che è possibile fare da soli, anche se come in tutte le cose che sono delegate a terzi avranno un costo generale maggiore.

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it