Tari 2018, costi invariati: il comune spenderà quasi 7 milioni di euro per i rifiuti

Redazione

Cronaca

Tari 2018, costi invariati: il comune spenderà quasi 7 milioni di euro per i rifiuti

di Redazione 
Tari 2018, costi invariati: il comune spenderà quasi 7 milioni di euro per i rifiuti

6,8 milioni di euro. E’ quanto spenderà il comune di Monreale per il servizio di raccolta e smaltimento rifiuti per l’anno 2018, quindi quello in corso. I dati si possono leggere in una determina approvata dall’amministrazione e pubblicata sull’albo pretorio. Una determina interessante che dimostra di come, almeno per il momento, i benefici legati alla raccolta differenziata, almeno in termini economici per i cittadini, siano pari allo zero.

L’assessore Giuseppe Cangemi, intervenuto sulla vicenda, prova a giustificarsi: “Nonostante quest’anno abbiamo avuto maggiori oneri da sostenere per il conferimento a seguito di ordinanze della Regione siciliana, oggi diminuiti notevolmente grazie all’avvio incisivo della raccolta differenziata, la Tari per il 2018 non ha subito variazioni rispetto all’anno scorso anche alla luce della diminuzione dei costi per agevolazioni e grazie soprattutto all’aumento degli iscritti al ruolo in virtù dell’attività anti-evasione portata avanti dall’ufficio”. Insomma per il 2018 il comune conferma le tariffe dello scorso anno. Per i benefici della differenziata insomma bisognerà attendere. Ma è necessario che tutti collaborino a farla nel migliore dei modi.

La rimozione delle discariche abusive, infatti, comporta per il comune spese aggiuntive che gravano poi sui costi per i cittadini. Scorrendo il piano approvato, 3,6 milioni di euro vengono destinati ai costi fissi e variabili (costi raccolta e trasporto, costi di trattamento e smaltimento, costi di raccolta differenziata, costi di trattamenti e riciclo). Quasi 3 milioni di euro servono per i costi fissi, tra cui 2 milioni per i costi generali di gestione, 517 mila euro per i costi generali diversi e 378 mila euro per i costi di spazzamento e lavaggio strade e aree pubbliche (sarebbe interessante capire meglio come e quando vengono utilizzati questi soldi).  Tra le voci delle previsioni di entrata, anche 79 mila euro di proventi derivati da accertamenti per gli evasori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su monrealepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it