Se anche un orsacchiotto di peluche finisce tra i rifiuti…

Roberto Chifari

Cronaca

Se anche un orsacchiotto di peluche finisce tra i rifiuti…

Se anche un orsacchiotto di peluche finisce tra i rifiuti…

Ne parlavamo pochi giorni fa, incivili che pranzano e si divertono nel bosco di San Martino per poi lasciare i rifiuti sul posto. L’ultimo episodio nei pressi dell’area attrezza che si trova nei pressi di  Piazzetta Reale. A loro si aggiungono quelli che abbandonano invece elettrodomestici, materassi e rifiuti ingombranti e pericolosi di ogni genere. A San Martino, la frazione montana del comune di Monreale, non si ferma l’ondata di inciviltà. Complice della situazione è sicuramente la mancanza di controlli. E gli operatori della Mirto non riescono più a gestire la situazione. Troppe le aree sommerse dai rifiuti. In ogni angolo del territorio, dal centro fino ad arrivare alle frazioni.

Come succede ad esempio in piazzale Florio. Un via vai di auto, uno snodo di interscambio. Un punto cruciale per chi arriva e per chi parte da Monreale. Niente di tragico, per carità, perché abbiamo visto di peggio, ma segno della sciatteria di alcuni che penalizza molti. Sfabbricidi abbandonati e immondizia dietro le aiuole. Ma anche un bidone pieno di olio abbandonato, bottiglie di vetro e il copertone di una ruota. Di questa situazione ve ne avevamo già parlato in passato, nulla di nuovo. Basta un attimo di distrazione che arriva il primo cittadino non curante delle regole e getta il sacco dell’indifferenziata alla prima aiuola sotto casa. E così, il gesto di poche persone colpisce tutta la collettività perché quei rifiuti restano lì per giorni, settimane o mesi.

Troppo difficile fare una corretta differenziata, troppo complesso separare la plastica dal vetro. No, meglio buttare tutto dietro un angolo. Stavolta ci ha colpito una scena che sintetizza un po’ quello che si prova a Monreale, ma anche a Palermo: l’abbandono di un orsacchiotto. Direte, e allora? Allora quell’orsacchiotto sarà stato di qualche bimbo, avrà fatto compagnia per interi pomeriggi. Poi, non è servito più e la soluzione migliore per qualcuno è stato gettarlo tra i rifiuti invece che donarlo al reparto di pediatria dell’ospedale dei bambini di Palermo. Ecco quell’orsacchiotto gettato in strada è la parabola della nostra vita. Non facciamo nulla per gli altri, non regaliamo un sorriso agli altri, figurarsi un futuro migliore ai nostri figli.

rifiuti-piazzale-florio1 rifiuti-piazzale-florio2 rifiuti-piazzale-florio3 rifiuti-san-martino1 rifiuti-san-martino2 rifiuti-san-martino3 rifiuti-san-martino4

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Altre notizie su monrealepress

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it