Monreale, proseguono i lavori alla villa: da stamattina la potatura dei due ficus storici

Redazione

Cronaca

Monreale, proseguono i lavori alla villa: da stamattina la potatura dei due ficus storici

Monreale, proseguono i lavori alla villa: da stamattina la potatura dei due ficus storici
29 Giugno 2018 - 12:26

Un altro passo in avanti per la restituzione della villa, in tutta la sua interezza, alla comunità di Monreale e ai turisti che ogni giorno arrivano per ammirare le bellezze della cittadina normanna. Stamattina Pietro Faraci e Alessandro Maenza del gruppo SiAmo Monreale, insieme all’ex parlamentare Tonino Russo, hanno iniziato i lavori di potatura dei due ficus storici che si trovano all’interno dello spazio verde e che sono molto malati.

Seguendo le disposizioni degli esperti botanici fatte pervenire attraverso la Sovrintendenza, gli alberi sono stati potati e sono stati tagliati i rami ormai completamente compromessi. Gli alberi, forse, potevano essere salvati molto tempo fa, quando si intravedeva che qualcosa nelle piante non andava. Ma qualche “genio”, piuttosto che iniziare una cura specifica, pensò di tagliare le radici aeree dei ficus, un trattamento che, secondo quanto ci riferiscono gli esperti, non va mai fatto e che compromette la stessa vita della pianta. Ma tant’è. Si sta tentando di salvare le piante: “Ci stiamo provando – ha detto Alessandro Maenza – con tantissima buona volontà. Speriamo di riuscire in questa impresa”.

A questa iniziativa hanno contribuito i commercianti di Acm: “Quando ci sono iniziative simili – spiega il presidente Filippo Tusa – non non ci tiriamo mai indietro e cerchiamo di contribuire con quello che possiamo”. Anche il sindaco Piero Capizzi ha voluto contribuire all’iniziativa con una piccola somma di denaro devoluta a titolo personale.

Il prossimo passaggio dei lavori in villa sarà la rimozione dell’asfalto che soffoca i due alberi con il riposizionamento dell’antico basolato seppellito dall’asfalto stesso. Intanto il Belvedere è tornato parzialmente fruibile: “Era assurdo tenerlo chiuso – spiega Tonino Russo – Ci sono voluti sette anni, ma la cosa importante è aver smosso le coscienze e restituito ai monrealesi e ai cittadini del mondo intero la possibilità di godere di uno spettacolo magnifico”. E stamattina, in effetti, il panorama era meraviglioso: la Conca d’Oro, Palermo e il suo Golfo e in lontananza le Isole Eolie. Uno spettacolo che non poteva ancora essere celato a tutti.

potatura-villa-ficus-1 potatura-villa-ficus-2 potatura-villa-ficus-3 potatura-villa-ficus-4

Altre notizie su monrealepress

4 commenti a “Monreale, proseguono i lavori alla villa: da stamattina la potatura dei due ficus storici”

  1. Pietro Mazzara ha detto:

    Loro vorrebbero far credere che hanno dimenticato, ma i1500 cittadini non dimenticheranno mai della loro partecipazione a che si salvassero, alla fine la cosa più importante che si è fatto quello che i cittadini desideravano che fosse fatto, anche se in ritardo.

  2. Pietro Mazzara ha detto:

    Alla fine quello che conta è che il desiderio dei 1500 cittadini che hanno firmato la petizione promossa dal gruppo Occupiamoci di Monreale ” ora movimento civico di semplici cittadini” (anche se non è stato mensionato o occultato) di salvare i due alberi secolari, e stato realizzato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it