Villaciambra, i furti d’acqua. L’invettiva del Biviere: “Chi sa qualcosa denunci”

Redazione

Cronaca

Villaciambra, i furti d’acqua. L’invettiva del Biviere: “Chi sa qualcosa denunci”

Villaciambra, i furti d’acqua. L’invettiva del Biviere: “Chi sa qualcosa denunci”
23 Novembre 2017 - 17:54

“Siamo quotidianamente impegnati ad impedire ogni tentativo di furti d’acqua che non solo costituiscono di per sé reato, ma colpiscono quanti normalmente pagano il servizio erogato”. Sono parole pronunciate da Giovanni Ferro, presidente del consorzio Biviere a qualche giorno di distanza dal nostro articolo che raccontava di come, quasi certamente, la rete idrica di Villaciambra meriterebbe particolare attenzione per individuare i furbetti che rubano l’acqua (leggi questo articolo). Il presidente Ferro ha voluto precisare il loro impegno per ridurre ogni disagio, “ma può accadere – specifica Ferro – che i cittadini/utenti possano subire, a volte, disservizi provocati da guasti tecnici”. Sulla vicenda dei probabili furti d’acqua, però, Ferro non si sbilancia: “Chiunque abbia notizie, è invitato a rivolgersi alle autorità competenti. Non occorrono generiche denunce, ma fatti circostanziati. Il consorzio è impegnato ogni giorno a impedire ogni frode”. Della serie “armiamoci e partite”.

Altre notizie su monrealepress

Un commento a “Villaciambra, i furti d’acqua. L’invettiva del Biviere: “Chi sa qualcosa denunci””

  1. biagio ha detto:

    Direttore cambi sito perché ho commentato più volte e poi annullato! Non ha senso fare questo tipo di informazione!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it