Villaciambra, rubati nei giorni scorsi: tornano piante e fiori dove c’erano discariche abusive

Redazione

Cronaca

Villaciambra, rubati nei giorni scorsi: tornano piante e fiori dove c’erano discariche abusive

Villaciambra, rubati nei giorni scorsi: tornano piante e fiori dove c’erano discariche abusive
19 Novembre 2017 - 13:38

Non si arrendono i cittadini di Villaciambra. E così, stamattina, si sono dati appuntamento presso la Parrocchia di Santa Maria del Rosario da dove è partito un mini-corteo. C’erano tutti: dai rappresentanti del Comitato dei Cittadini, ai bambini delle scuole e del catechismo. Avevano piante e fiori in mano che sono stati posizionati nei luoghi che, da quando è stata istituita la raccolta differenziata, vengono quotidianamente trasformati in mini-discariche a cielo aperto.

Nei giorni scorsi lo stesso gruppo aveva posizionato piante e fiori con tanto di cartelli. Ma nottetempo, sia le piante che i fiori erano stati rubati. Alla manifestazione erano presenti anche il sindaco Piero Capizzi e l’assessore Giuseppe Cangemi che hanno donato alcune piante a nome dell’amministrazione comunale: “Sosteniamo e condividiamo con forza questa iniziativa – ha detto Capizzi – ringrazio don Gaetano della Parrocchia Santa Maria del Rosario per aver coinvolto anche i bambini. Iniziativa che serve a sensibilizzare le persone della frazione alla raccolta differenziata. Abbiamo potuto vedere con i nostri occhi episodi di maleducazione civica. Ma noi non ci lasceremo intimidire da questi comportamenti maleducati. Continueremo a mettere dei fiori nei luoghi che sono stati trasformati in discarica, sperando che chi li veda possa ravvedersi”.

“E’ di vitale importanza che l’amministrazione comunale lanci messaggi chiari che è vietato abbandonare i rifiuti per strada – aggiunge l’assessore Cangemi – Combatteremo con forza queste forme di inciviltà, non solo congesti simbolici come questi, ma anche aumentando i controlli e applicando tutte le norme di legge”.

I bambini, dunque, aiutati dai genitori e dai rappresentanti del comitato dei cittadini, hanno percorso gran parte della frazione lasciando piante e fiori lì dove c’erano cumuli di rifiuti. Un po’ di silicone, un cartello che invita ad essere più rispettosi dell’ambiente e la speranza che la pianta non venga trafugata. Intanto la proposta del comitato, di istituire un numero con WhatsApp a cui i cittadini possono inviare foto e video di cittadini che abbandonano selvaggiamente i rifiuti è al vaglio dell’amministrazione. Questo numero dovrebbe essere gestito dalla Polizia Municipale che dovrebbe visionare i filmati inviati dai cittadini e rintracciare i “furbetti della differenziata”. Si stanno studiando le norme di legge per capire come attibvare questo servizio. Ne sapremo di più nei prossimi giorni.

villaciambra-fiori-6 villaciambra-fiori-5 villaciambra-fiori-4 villaciambra-fiori-3 villaciambra-fiori-2 villaciambra-fiori-1

Altre notizie su monrealepress

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


Commenta

Autorizzazione del Tribunale di Palermo N. 621/2013

Direttore Responsabile Giorgio Vaiana
redazione@monrealepress.it